Tutte 728×90
Tutte 728×90

Atletica, Leone sgambettato e la K42 arriva decima

Atletica, Leone sgambettato e la K42 arriva decima

Ai Campionati Italiani Master di corsa campestre di Torino il campione cosentino è incappato in uno sfortunato episodio casuale. E’ andata meglio a Spyridoula Souma che ha conquistata la medaglia di argento.
leone corre
La K42 di Maurizio Leone ottiene il decimo posto su 168 squadre ai Campionati Italiani Master di Cross svoltisi domenica a Torino. La batteria più attesa per il club bruzio ha riservato però la sgradita sorpresa rappresentata dalla caduta del suo miglior atleta in gara. Tra gli M40 Leone era considerato tra i possibili vincitori del tricolore e pertanto oggetto di particolare attenzione da parte dei suoi avversari. I ritmi velocissimi impostati in testa alla corsa non impressionano l’ex campione italiano assoluto, che resta coperto in attesa del da farsi. Ma l’imprevisto è dietro l’angolo ed esattamente al passaggio dei 1800m. Uno sgambetto accidentale, probabile quando si corre praticamente attaccati, mette out il capitano giallonero che ruzzola a terra. Il re del cross tuttavia non si dà per vinto e balza in un lampo nella posizione eretta rincorrendo e raggiungendo gli apri pista. Le accelerate a sequenza fatte ad ok subito dopo dai rivali, trova esaurito il serbatoio di Leone che comprende l’andazzo e preserva con sagacia tattica la posizione da ulteriori attacchi concludendo al quinto posto in 19’43” a soli 5 secondi dal podio. Va decisamente meglio alla portabandiera femminile di K42 Spyridoula Souma, fresca dell’oro indoor conquistato ad Ancona la settimana prima, medaglia d’argento sulla distanza dei 4Km nella batteria SF50. Contributi fondamentali all’ingresso della Cosenza K42 nella top ten arrivano da Armando Remorini, Stefano Bruno e Massimo Palermo per la categoria M35; Osvaldo Librandi M40; Massimiliano Caputo M45; Tonino Posa, Giuseppe Calabrese e Giovanni Curia M50; Carmelo Pastura M55; Giuseppe Imbroinise e Enzo Remorini M60; Benedetto Andreoli e Vincenzo Burreci M65; Roberto Pansa M70. Nella SF60 buona prova per Rosetta Strancone. (Salvatore Mannarino)

Related posts