Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cosenza-Lecce: le pagelle

Cosenza-Lecce: le pagelle

Voti alti per tutti i Lupi che hanno interpretato al meglio le indicazioni tattiche impartite da Giorgio Roselli. I reparti sono compatti e la saggezza tattica di Criaco fa da collante.
criaco con lopezCriaco con Lopez durante la sfida di pomeriggio contro il Lecce (foto mannarino)
Altra partita interpretata alla perfezione dagli uomini di Giorgio Roselli che ripartono come frecce a margine di una fase di non possesso eseguita alla perfezione. Tedeschi e Carrieri sono due centrali che non badano a fronzoli, mentre Calderini è un contropiedista sta formidabile. Bene in ogni reparto: difesa impermeabile, centrocampo duttile e attacco elastico. Dove arriverà il Cosenza?
RAVAGLIA: VOTO 7 Miracoloso nel primo tempo su una zuccata di Mannini. Nella ripresa dice di no ad Embalo.
CORSI: VOTO 6.5 Il primo tempo annulla Manconi costringendo Bollini a cambiarlo. Nella ripresa Embalo è un cliente decisamente più scomodo e soffre.
TEDESCHI: VOTO 7 A Moscardelli concede soltanto un colpo di testa, debole. Per il resto giganteggia in difesa.
CARRIERI: VOTO 7 Senza fronzoli, non si fa alcun problema a spazzare o ad entrare duramente sull’avversario.
CIANCIO: VOTO 6.5 Limita al minimo le sgroppate sulla corsia mancina per non lasciare scoperta la sua zona. Fondamentale sui lanci lunghi del Lecce.
CRIACO: VOTO 7 Collante perfetto tra i reparti, primo a ripartire sui contropiedi. Esce per crampi, ma il San Vito gli tributa un applauso meritatissimo.
ARRIGONI: VOTO 6.5 Fa il mediano e chiama il pressing sui portatori di palla avversari con buoni risultati.
CACCETTA: VOTO 6.5 E’ il centrocampista che deve accompagnare i calciatori offensivi sulle ripartenze. Per il resto è una gara di estrema sostanza.
STATELLA: VOTO 6 Meno lucido del solito, non riesce quasi mai a saltare Diniz, ma il suo contributo è lo stesso prezioso.
DE ANGELIS: VOTO 6 Finisce il match stremato dopo almeno cento scatti in profondità. Anche quando non ne ha più, dà una mano a far trascorrere i minuti.
CALDERINI: VOTO 7.5 Il gol è da cineteca. Parte palla al piede e si porta a spasso l’intera difesa concludendo con un diagonale chirurgico. Prima della sostituzione tenta di concedere il bis, ma viene abbattuto sul più bello.
ROSELLI: VOTO 7 Altra gara interpretata alla perfezione al cospetto di un Lecce fisicamente e qualitativamente messo meglio. La difesa, granitica permette alle sue frecce di ripartire e fare male. E’ la sua squadra, a Cosenza sta facendo un altro miracolo.

Subentrati
ZANINI: VOTO 6 Entra per pensare soltanto alla fase di non possesso e dà il suo contributo.
FORNITO SV
TORTOLANO SV
CLICCA QUI PER IL NUOVO INDIRIZZO FACEBOOK DI COSENZACHANNEL. RICORDATI DI ATTIVARE LE NOTIFICHE!

Related posts