Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cosenza, ecco i talenti della Lega Pro: centrocampisti ambiziosi e dai piedi buoni

Cosenza, ecco i talenti della Lega Pro: centrocampisti ambiziosi e dai piedi buoni

E’ partito il count-down in vista del mercato: CosenzaChannel vi presenta i migliori elementi, reparto per reparto, ipotizzando per concludere un possibile undici con tanto di valutazioni del cartellino.
gammone juve stabiaAntonio Gammone della Juve Stabia è uno dei talenti migliori tra i centrocampisti esterni
Nel parlare dei giovani centrocmapisti che si sono imposti nel girone più meridionale della Lega Pro non si può non partire da Fornito, talento purissimo che il Cosenza ha ottenuto in prestito dal Napoli, ma che ultimamente non sta trovando lo spazio sperato. Nelle 22 occasioni che però avuto modo di mettersi in mostra non ha tradito, facendo innamorare i suoi tifosi. Tra gli elementi proposti spiccano quelli della Reggina, segno che nonostante un campionato negativo, il Sant’Agata è terreno fertile e non smette mai di alimentare la prima squadra. Tra i nomi dal sicuro avvenire proprio l’amaranto Maimone, il messinese Ciceretti, Gammone della Juve Stabia e Armeno dell’Ischia. (Francesco Pellicori)

CENTROCAMPISTI:
Giuseppe Fornito (Cosenza via Napoli). Nasce il 6 settembre 1994 a Trebisacce in provincia di Cosenza. Tira i primi calci nella squadra del suo quartiere nello Ionio cosentino poi, nella stagione 2010/’11 viene scoperto dagli osservatori del Napoli che lo prelevano per accasarlo al proprio settore giovanile. Dopo 3 anni di settore giovanile partenopeo, nella stagione 2013/’14, viene girato in prestito al Pescara, in Serie B, dove vi rimane un solo anno trovando il campo poche volte. Ritornato al Napoli al termine del prestito viene girato al Cosenza per consentirgli di giocare con continuità. In questa stagione ha all’attivo 22 presenze e un gol. Fornito è un centrocampista mancino molto tecnico. Avendo come punto di forza la visione di gioco, predilige giocare sulla trequarti ma non sfigura neanche se schierato sull’out offensivo di sinistra. Per caratteristiche viene paragonato ad Hamsik.
Danilo Bulevardi (Ischia Isolaverde via Pescara).
Nasce il 31 gennaio 1995 a Mazzara del Vallo in provincia di Trapani. Si affeziona al gioco del calcio tirando i duoi primi calci nella squadra giovanile del Mazzara per poi trasferirsi nel 2013/’14 al Pescara dove nel maggio del 2014 debutta in Serie B. Nalla stagione 2014/’15 viene girato in prestito all’ Ischia dove, al momento, colleziona 22 presenze e un gol. Bulevardi è un mediano di gioco. Duttile e dinamico, da il suo meglio se schierato in mezzo al campo dove può far prevalere la sua grinta. Non sfigura neanche se schierato da mezzala destra.
Giovanni Di Noia (Matera via Bari).
Nasce a Bari il 3 luglio 1994. Inizia la sua carriere nel settore giovanile del Bari da difensore sinistro. Nella stagione 2011/’12 inizia il campionato con la prima squadradel Bari in Serie B ma, non essendo pronto, viene girato, nel gennaio seguente, al Chieti in Serie C2. A fine campionato ritorna a casa-base ma l’anno seguente viene ceduto in prestito biennale dal Pontedera dove, in due anni, colleziona 45 presenza e 2 gol contribuendo alla promozione in C1. Termina il prestito con il Pontedera, rientra a Bari ma, nella stagione 2014/’15, viene prestato al Matera in Lega Pro dove, attualmente ha all’attivo 24 presenza abbellita da una marcatura. Di Noia è un centrocampista mancino che può giocare indifferentemente da interno e da esterno. Molto bravo negli inserimenti e nel saltare l’uomo, può rappresentare il valore aggiunto per qualsiasi compagine che riesce a tesserarlo tra le proprie fila.
Giuseppe Maimone (Reggina).
Nasce il 2 marzo 1994 a Messina. Tira i primi calci nella squadra giovanile del Sportinsieme Santa Teresa. Nel 2011 viene notato dagli osservatori della Reggina che lo aggregano alla loro squadra giovanile. Nella stagione 2013/’14 viene girato in prestito al Cuneo dove vi rimane tutta la stagione. Al rientro dal prestito, viene confermato nella rosa della Reggina dove, al momento, ha collezionato 19 presenza impreziosite da 2 marcature. Maimone è un centrocampista dinamico ed eclettico capece di svolgere, con gli stessi risultati, sia il ruolo di centrocampista centrale d’impostazione che la mezzala offensiva.
Franceso Salandria (Reggina). Nasce il 18 aprile 1995 a Trebisacce in provincia di Cosenza. Arriva alla Reggina nel 2011 dove vi svolge tutta la trafila giovanile e, dopo essersi imposto nella primavera amaranto da capitano, viene fatto debuttare dal tecnico Gagliardi in Serie B nella stagione 2013/’14. Quest’anno, confermatissimo in amaranto, diventa una colonna portante del centrocampo inanellando, attualmente, 14 presenze in Lega Pro. Salandria è un mediano molto tecnico che riesce ad interpretare anche il ruolo di mezzala. In campo dà il massimo abbinando alle doti tecnico/tattiche una grinta straordinaria.
Antonio Gammone (Juve Stabia via Bari).
Nasce il 31 gennaio 1993 a Venosa in provincia di Potenza. Tira i primi calci nelle giovanili del Bari. Nella stagione 2011/’12 viene girato in prestito al Chieti in Lega Pro/Seconda Divisione dove colleziona 27 presenze e un gol. La stagione successiva rientra a Bari dal prestito ma non viene confermato dalla compagine biancorossa pugliese che lo manda a fare esperienza, sempre in prestito, in Lega Pro/Prima Divisione al Como, dove vi rimane per due anni (2012/’13 e 2013/’14). Nella stagione 2014/’15, invece, viene mandato a giocare alla Juve Stabia dove ha collezionato, al momento, 26 presenze e 2 gol. Gammone è un esterno d’attacco di piede destro. Da il meglio di se se schierato ala sinistra poiché, essendo molto abile a saltare l’uomo, può accentrarsi e provare la conclusione a rete.
Francesco Deli (Paganese via Parma).
Nasce il 17 luglio 1994 a Roma. Svolge tutta la trafila giovanile nell’Atletico Roma per poi, nella stagione 2011/’12 accasarsi al Palestrina in LND. Nella stagione 2013/’14 compie il salto il salto di categoria firmando il suo primo contratto da professionista con la Paganese che milita in C1. La stagione successiva (2014/’15) viene acquistato dal Parma che lo lascia in prestito sempre nella società di Pagani dove attualmente ha collezionato 19 presenze e 3 reti nel campionato ancora in corso. Deli è un centrocampista molto tecnico capace di interpretare, con lo stesso risultato, sia il ruolo di centrocampista centrale che quello di trequartista tra le linee. In caso d’emergenza lo si può schierare anche lungo l’out di destra della linea mediana
Gennaro Armeno (Ischia Isolaverde).
Nasce il 12 febbraio 1994 a Pozzuoli (Napoli). Inizia a tirare i primi calci nella squadra giovanile della Puteolana. Nella stagione 2012/’13 viene prelevato dall’ Ischia dove è artefice della doppia promozione dalla Serie D alla C1, collezionando, in due anni, 50 presenze e 6 gol. Nella stagione 2014/’15, al momento, ha inanellato 24 presenze risultando uno dei migliori della propria compagine. Armeno è un centrocampista esterno offensivo ma che all’occorrenza può giocare da trequartista o da seconda punta. Velocità e ingegno sono le sue caratteristiche principali che gli hanno consentito di mettersi in mostra e attirare a se numerosi club, anche di Serie A.
Amato Ciciretti (Messina via Roma). Nasce il 31 dicembre 1993 a Roma. Inizia a giocare a calcio con le giovanili della società giallorossa capitolina. Viene da subito mandato in prestito per maturare; prima alla Carrarese in C1(2012/’13), poi a L’Aquila (2013/14) dove colleziona 21 presenze e un gol. Al rientro a Roma, non è ancora ritenuto pronto dalla società giallorossa capitolina che lo manda a giocare, nella stagione 2014/’15, alla Pistoiese. In Toscana trova poco spazio e, a gennaio della stessa stagione, viene trasferito al Messina dove trova continuità di prestazione collezionando 12 presenza e 3 gol. Ciciretti è un giocatore rapido e fantasioso. Essendo molto duttile può ricoprire, con gli stessi risultati, sia il ruolo di trequartista che quello di ala offensiva. Dotato di un buon mancino può dire la sua anche sui calci piazzati.
CLICCA QUI PER LA TERZA PARTE DELLO SPECIALE CON GLI ATTACCANTI E IL MIGLIOR UNDICI

Related posts