Tutte 728×90
Tutte 728×90

Giudice Sportivo: ventidue squalificati

Il Savoia giocherà al San Vito contro il Cosenza senza Leonetti, mentre Moscardelli del Lecce si è beccato cinque giornate di squalifica. Nessun provvedimento verso i tesserati del Cosenza.
Arbitro squalifiche
Il Giudice Sportivo Not. Pasquale Marino, assistito dal Rappresentante dell’A.I.A. Sig. Roberto Calabassi, nella seduta del 30 Marzo 2015 ha adottato una serie deliberazioni che non interessano direttamente il Cosenza, ma che priveranno il prossimo avversario dei Lupi, il Savoia, del giovane attaccante Leonetti. Da segnalare la pesante multa al Foggia, 5mila euro, e le cinque giornate di squalifica inflitte a Moscardelli del Lecce per una gomitata. Ecco tutte le determinazioni assunte.

AMMENDE SOCIETA:
€ 5.000,00 FOGGIA CALCIO S.R.L. perché propri sostenitori introducevano e facevano esplodere sul terreno di gioco, nei pressi del portiere della squadra avversaria due petardi di notevole potenza, senza conseguenze; i medesimi lanciavano sul terreno di gioco in direzione di un assistente arbitrale diverse bottigliette di plastica semipiene ed un sasso di grosse dimensioni, senza colpire (recidiva).
€ 500,00 A.C.R. MESSINA S.R.L. perchè propri sostenitori, in campo avverso, introducevano e facevano esplodere un petardo nel proprio settore, senza conseguenze.

GIOCATORI:
SQUALIFICA PER CINQUE GARE EFFETTIVE
MOSCARDELLI DAVIDE (LECCE SPA) per aver colpito con una gomitata al mento un avversario disinteressandosi del pallone; espulso, avvicinava l’arbitro e gli rivolgeva una frase ingiuriosa ed offensiva, uscendo dal terreno di gioco si toglieva la maglia lanciandola per terra reiterando frasi offensive nei confronti dell’arbitro (r.A.,cc e proc.fed.).
SQUALIFICA PER DUE GARE EFFETTIVE
NARCISO ANTONIO (FOGGIA CALCIO S.R.L.) perchè al termine della gara rientrando negli spogliatoi commetteva un atto di violenza verso un avversario, senza conseguenze.
DI CHIARA GIANLUCA (LECCE SPA) per comportamento gravemente scorretto ed offensivo verso un assistente arbitrale (r.A.A., calc.ris.).
LEPORE FRANCO (LECCE SPA) per atto di violenza verso un avversario disinteressandosi del pallone.
SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA
RIPA FRANCESCO (JUVE STABIA S.R.L.) perchè al termine della gara rientrando negli spogliatoi commetteva un atto di violenza verso un avversario, in reazione.
QUADRI ALBERTO (BARLETTA CALCIO S.R.L.) entrambe per condotta scorretta verso un avversario.
MANNINI DANIELE (LECCE SPA) per proteste verso l’arbitro e per condotta scorretta verso un avversario.
CIRILLO BRUNO (REGGINA CALCIO S.P.A.) per condotta non regolamentare e per condotta scorretta verso un avversario.
PESTRIN MANOLO (SALERNITANA 1919 S.R.L.)
PASQUALONI DANILO (LUPA ROMA F.C. S.R.L.)
BENVENGA ALEX (A.C.R. MESSINA S.R.L.)
MAZZARANI FRANCESCO (MATERA CALCIO S.R.L.)
GATTARI FILIPPO (VIGOR LAMEZIA S.R.L.)
PEPE ENRICO (A.C.R. MESSINA S.R.L.)
STEFANI MIRKO (A.C.R. MESSINA S.R.L.)
RAZZITI ANDREA (CATANZARO CALCIO 2011 SRL)
INFANTINO SAVERIANO (ISCHIA ISOLAVERDE S.R.L.)
MILLESI FRANCESCO (ISCHIA ISOLAVERDE S.R.L.)
DI CARMINE SAMUEL (JUVE STABIA S.R.L.)
ROMEO SAMUELE (JUVE STABIA S.R.L.)
AURELIO SALVATORE (PAGANESE CALCIO 1926 SRL)
LEONETTI VITO (SAVOIA 1908 S.R.L.)

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it