Tutte 728×90
Tutte 728×90

Roselli, l’arte del boscaiolo

– l’editoriale di Piero Bria –
Il tecnico è arrivato a Cosenza calpestando le macerie del Capp, ha imposto regole chiare e in campo ha vinto un calcio “vecchio stampo”. Il regalo di Pasqua è stato impacchettato, non resta che l’ultimo miracolo sportivo.
roselli di spalleRoselli segue con attenzione l’ultimo match di campionato disputato giovedì (foto mannarino)
Nessuno si sarebbe mai immaginato di ritrovarsi con la salvezza in tasca con diversi mesi di anticipo e soprattutto finalisti di una competizione che spesso e volentieri è stata snobbata dai più. Roselli, è giusto sottolinearlo, ha fatto un grande lavoro. E’ arrivato calpestando le macerie del Capp e seminando sin dal primo giorno. Regole chiare condite da sostanza. Soprattutto in campo. Perché il Cosenza di Roselli non è produttore di “calcio champagne” ma di una calcio “vecchio stampo” fatto di senso tattico e disciplina. Del resto mettetevi nei panni di chi arriva in corso d’opera e trova calciatori svogliati, affranti e una situazione di classifica a dir poco deficitaria. Roba da non sapere dove poter mettere mano. E’ un po’ come arrivare in una tetra foresta, a cui hanno dato fuoco, e riportarla in vita. I buoni sentimenti e l’ottimismo non sempre aiutano e allora serve conoscenza e sostanza. Quella che ha avuto l’umile Roselli capace di prendere la zappa e iniziare a lavorare la terra per renderla nuovamente idonea alla semina. Invece di disboscare, altri al suo posto l’avrebbero fatto, il Santo di Montone ha preferito far risorgere quegli alberi sui quali altri non avrebbero più scommesso. Una sorta di boscaiolo navigato addetto alla coltivazione, alla manutenzione e alla sorveglianza di quell’area chiamata San Vito. Perché è li che Roselli ha costruito le sue fortune (lontano da casa si è andati a corrente alternata). Ha capito dove bisogna intervenire, come bisognava farlo. Ed ecco impacchettato il regalo di Pasqua per i tifosi del Cosenza e per chi, mesi fa, ha deciso di credere in lui. Ora non resta che fare l’ultimo piccolo miracolo sportivo…
CLICCA QUI PER IL NUOVO INDIRIZZO FACEBOOK DI COSENZACHANNEL. RICORDATI DI ATTIVARE LE NOTIFICHE!

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it