Tutte 728×90
Tutte 728×90

Como-Cosenza: le pagelle

Como-Cosenza: le pagelle

Saracco lucido nei pochi interventi fatti; la difesa fa l’ennesima gara granitica; il centrocampo regge e aumenta il ritmo del gioco con Statella e Criaco devastanti. Ottima performance di De Angelis e Cesca.
criaco a comoCriaco in azione allo stadio di Sinigaglia contro Fautario (foto santini)
Un Cosenza deciso e quanto mai incisivo doma un Como che è sembrato alquanto impacciato. Fase difensiva perfetta dei Lupi che hanno frenato le avanzate di Maritato e Ganz oltre alle incursioni di Le Noci e Rolando. In mezzo al campo Caccetta e Arrigoni hanno dettato i tempi consentendo a Criaco e Statella di imperversare sulle rispettive zone di competenza. Cesca e De Angelis, infine, hanno dimostrato ancora una volta di intendersi a dovere senza pestarsi i piedi e riuscendo a giocare una gara di sostanza. Per Roselli un’ottima risposta della squadra in vista del match di ritorno al San Vito.
SARACCO: VOTO 7. Chiamato in casa il 4′ da Berardocco si fa trovare subito pronto. Alla mezzora dice di no ad una velenosa conclusione di Le Noci. Nulla può sulla punizione dello stesso Le Noci nella ripresa.
BLONDETT: VOTO 7,5. Controlla la sua zona senza affanni e badando al sodo. Prima Fietta e poi Cristiani trovano la strada sbarrata. Strepitoso su Berardocco ad inizio ripresa quando si immola ed in tuffo devia una conclusione a colpo sicuro.
TEDESCHI: VOTO 7. Da una mano a Blondett in fase di chiusura. Interventi decisi ma puliti su Ganz.
CARRIERI: VOTO 7. E’ lui a controllare Maritato. Lo fa bene tanto da costringerlo ad indietreggiare il suo raggio d’azione.
CIANCIO: VOTO 7. Rolando prova a infastidirlo ma lui gioca di esperienza. Evita di sovrapporsi volontariamente per evitare agli avversari di sfruttare spazi sulla sua corsia.
ARRIGONI: VOTO 7. Sventaglia palloni sia a destra che a sinistra mostrando grande lucidità in fase di possesso.
CACCETTA: VOTO 7. Gioca con intelligenza e sagacia tattica. Quando è il momento di accelerare la sfera passa da lui. Mente di un Cosenza capace di entusiasmarsi sulla riva del lago di Como.
CRIACO: VOTO 8. Molto mobile inizialmente. Spazia da destra al centro provando a non dare punti di riferimento. Una sua magica sblocca il match.
STATELLA: VOTO 8,5. Sin da subito mette in difficoltà Ambrosini. Da un suo calcio d’angolo nasce il raddoppio di De Angelis. Gioca con i tempi e i ritmi giusti. La rete è la giusta conclusione di una prestazione superlativa.
DE ANGELIS: VOTO 8. Spazia molto sul fronte d’attacco. Al 15′ sfiora il gol con un colpo di testa in anticipo che meritava miglior sorte. Al 27′ dimostra di essere un attaccante d’area di rigore sfruttando il minimo errore degli avversari e siglando il raddoppio dei Lupi. Metto lo zampino sul tris di Statella con una verticalizzazione da grande giocatore. 
CESCA: VOTO 7.5. Fa a sportellate e, nel gioco aereo, dimostra di avere centimetri in più da sfruttare. Da una sua conclusione, respinta corta dal portiere, nasce il raddoppio di De Angelis. Metto lo zampino anche sul poker di Calderini. 

ALL. ROSELLI: VOTO 8. Il suo Cosenza scende in campo con la testa alta e il petto all’infuori. Quando i rossoblu giocano in ripartenza dimostrano di avere i tempi giusti. In fase difensiva la sua squadra rischia poco dimostrando i grandi progressi fatti nelle ultime settimane. L’uno-due di Criaco e De Angelis è devastante. Approccio alla gara perfetto, gestione della gara sublime.

Subentrati:
ZANINI: VOTO 6. Non è facile sostituire il migliore in campo. Lo fa senza strafare e svolgimento il compito in maniera egregia.
CALDERINI: VOTO 7. Molto movimento. Quando entra in possesso palla manda in apprensione la difesa avversaria. Mette il punto esclamativo sul match. 
MAGLI: VOTO SV. Troppo poco in campo per essere giudicato. 

Arbitro
PICCININI DI FORLI: VOTO 7. Non si fa ingannare dal risultato. Con il Cosenza avanti di due reti avrebbe potuto “indirizzare” la gara verso i lombardi. E invece si è mostrato lucido nelle valutazioni di un match delicato.

Avversari
COMO: Crispino 4; Ambrosini 5,5, Lebran 5, Cassetti 4, Fautario 5; Fietta sv (13′ Cristiani 5), Berardocco 5,5, Rolando 5; Le Noci 6; Ganz 4,5 (18’st Marconi 5,5), Maritato 4,5 (22’st Defendi 5,5). All.: Sabatini 4,5

Related posts