Tutte 728×90
Tutte 728×90

Il valzer delle punte: la Vigor ci riprova con Mosciaro, Juve Stabia in pole per Biccio. E Calderini…

Il valzer delle punte: la Vigor ci riprova con Mosciaro, Juve Stabia  in pole per Biccio. E Calderini…

I tre calciatori hanno caratterizzato nel bene e nel male la storia recente del Cosenza Calcio. Sono tutti a scadenza di contratto e il loro futuro potrebbe delinarsi ben prima dell’inizio del mercato fissato per l’1 luglio.
mosciaro fa laquilaIl ghigno beffardo di Manolo Mosciaro dopo il gol al Catanzaro
Sono i tre calciatori che nel bene e nel male hanno caratterizzato gli anni recenti della storia legata al Cosenza Calcio, ma tutti e tre per un motivo o per un altro, non hanno ancora chiaro il proprio futuro. Manolo Mosciaro (’85) a gennaio ha lasciato il San Vito dopo tre anni e mezzo per trovare spazio all’Aversa e rilanciarsi. Lo sta facendo e con alcuni gol pesanti sta cercando di risollevare le sorti di una squadra che fino a poco tempo fa era spacciata. Ha il contratto in scadenza, ma resterà in Lega Pro: le sirene che arrivano dalla vicina Lamezia Terme raccontano di una stima che la società biancoverde e il ds Maglia hanno da tempo nei confronti dell’ex bomber dei Lupi. Per convincere Manolo a giocare al D’Ippolito e a prendere il posto del partente Del Sante, si sta ragionando su un’intesa biennale. La punta non vorrebbe allontanarsi troppo da casa e la soluzione prospettata sarebbe perfetta. Si entrerà nel dettaglio della trattativa dopo i playout, ma il valzer delle punte è già iniziato. Sì, perché non è un mistero che la vera antagonista del Cosenza nella corsa a Pietro Arcidiacono (’88) è la Juve Stabia (che ha già preso De Brasi e Simone Caruso, portiere e centravanti del Rende, entrambi classe ’95). Mai vicina quanto i rossoblù a convincere il Martina Franca a privarsi dell’esterno più forte del girone C, è intenzionata a riprovarci con convinzione già dalle prossime settimane. Biccio è a scadenza di contratto, ma le offerte non gli mancano. Stavolta, cuore a parte, si gioca il futuro professionale: se Guarascio mostrerà con i fatti di voler pensare ai playoff, allora si potrebbe consumare un ritorno da favola con i giusti presupposti contrattuali. Altrimenti la strada è già segnata: andrà a Castellammare per esaltare le proprie caratteristiche sul sintetico del Menti. E in tutto ciò c’entra anche Elio Calderini (’88). Il fantasista umbro non ha ancora ricevuto una proposta di rinnovo dopo le note vicende della sessione invernale. E’ preoccupato da alcune voci che si rincorrono in città dopo l’espulsione rimediata contro il Savoia. Ha parlato già con Guarascio, a breve lo farà nuovamente: vorrebbe capire a stretto giro di posta che intenzioni ha Via degli Stadi.
CLICCA QUI PER IL NUOVO INDIRIZZO FACEBOOK DI COSENZACHANNEL. RICORDATI DI ATTIVARE LE NOTIFICHE!

Related posts