Tutte 728×90
Tutte 728×90

Roselli: “Gara perfetta. La nostra è stata una superiorità psicologica”

Roselli: “Gara perfetta. La nostra è stata una superiorità psicologica”

L’allenatore rossoblu non sta nella pelle e commenta: “Quello che abbiamo fatto oggi ci consente di avere un buon vantaggio per conquistare un trofeo al quale tutti tengono. I ragazzi sono stati fantastici e meritano i complimenti dei tifosi presenti oggi a Como ma anche di chi non è potuto essere qui a godersi questa grande vittoria”.
roselli festeggia dopo matera
Mezza Coppa Italia è dipinta di rossoblu. Per l’altra mezza bisognerà attendere la gara del 22 aprile al San Vito quando il Como sarà di scena per gara due. Lariani scioccati da un Cosenza bello quanto spietato. Criaco, De Angelis, Statella e Calderini hanno servito un poker da paura che consente ai rossoblu di vivere in maniera più serena la gara di ritorno. Questo il commento a fine gara del tecnico silano Giorgio Roselli sulle frequenze di Jonica Radio. “E’ stata una gara inaspettata. Abbiamo avuto una superiorità psicologica. Abbiamo raggiunto una competitività notevole. E’ stata una gara perfetta. Che emozione vedere la squadra giocare in questo modo. Faccio i complimenti ai ragazzi perché non era facile giocare con questa determinazione una gara così importante. Giochi chiusi? Non voglio neppure pensarlo. Non sarebbe giusto nei confronti dei nostri avversari che, ne sono certo, giocheranno fino alla morte nella gara di ritorno. Il Como, ne sono sicuro, non è quello visto oggi. Di certo, però, noi ci siamo preparati a dovere e probabilmente, dopo questo risultato, meglio dei nostri avversari”. Roselli è raggiante e quasi non crede alla grande prestazione della sua squadra. “Li abbiamo aggrediti sin da subito cercando di fare la partita e cercando il gol in più circostanze. Quello che abbiamo fatto oggi ci consente di avere un buon vantaggio per conquistare un trofeo al quale tutti tengono. A partire dai tifosi fino al presidente. Ma anche noi, quest’oggi e durante tutta la competizione, abbiamo dimostrato di voler conquistare una Coppa che da prestigio ad una grande società che sta facendo un ottimo lavoro. Ora lasciatemi godere questo momento. I ragazzi sono stati fantastici e meritano i complimenti dei tifosi presenti oggi a Como ma anche di chi non è potuto essere qui a godersi questa grande vittoria. Sono contento per Statella e poi per Cesca che inizialmente non ha goduto dei “piaceri” della piazza”. Chiusura dedicata ad un bilancio. “Il mio obiettivo è quello di tenere la squadra concentrata. Non questo un modo rilassato per gestire questo finale, certo l’esperienza che ho accumulato aiuta a gestire determinate situazione. Lasciatemi fare i complimenti ai tifosi. Ci sono venuti a trovare in albergo e ci hanno dato la carica per giocare la partita che avete visto oggi. E’ un piacere avere questi tifosi ed avergli fatto questo grande regalo”. Ora non resta che darsi appuntamento al San Vito il 22 aprile quando i riflettori si apriranno per decretare la squadra campione della Coppa Italia Lega Pro 2014-2015. (c.c.)

Related posts