Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cosenza, Guarascio ha chiuso una porta ed in fondo al corridoio vede la luce

Cosenza, Guarascio ha chiuso una porta ed in fondo al corridoio vede la luce

Restituire entro qualche anno la Serie B alla città sarebbe la vittoria più grande del presidente che, dopo tanti errori e critiche, si sente finalmente apprezzato: la Coppa Italia è il preambolo di un importante e successivo step.
de angelis gol a comooLa rete realizzata dal capitano De Angelis nel match di como: è il momentaneo 0-2
L’euforia della Coppa Italia ha contagiato pure Eugenio Guarascio. Il presidente sta raccogliendo i frutti dei suoi investimenti. Braccino corto a tratti, ritmi blandi, ma da quando ha preso le redini della società ha riportato i rossoblù in Lega Pro. Dopo dodici da incubo spalmati tra retrocessioni, fallimenti e il baratro della serie D – che non è stata certo una tappa di passaggio come ci si auspicava ai tempi del “Meglio liberi all’inferno che schiavi in paradiso” – il Cosenza è finalmente tornato. Lo ha dimostrato a Como dove Caccetta e soci hanno mosso i primi passi verso nuovi obiettivi, nuove sfide. Stimoli diversi, di un tempo che Cosenza non può dimenticare. La politica dei piccoli passi sembra iniziare a fruttare. È chiaro che non sono solo rose, su tanti aspetti ci sono ampi margini di crescita da sfruttare. Qualcosa però in Guarascio è cambiato. All’alba del suo mandato non ha mai creato false illusioni, ha mantenuto un basso profilo, forse anche sintomo di chi si è sentito lì per caso. Mai una parola che potesse creare entusiasmo in un ambiente reduce da anni di profonda depressione. Invece il ripescaggio tra i professionisti – per cui ha dovuto versare 800 mila euro di fideiussione – ha restituito un Guarascio 2.0. Così, nella passata stagione, alla presentazione della squadra al cinema Tieri (ex Italia) ha raccolto l’assist di Mario Occhiuto per infiammare la platea. “Il Cosenza andrà in serie A”. Una semplice battuta. Ma che ha innescato l’acquolina in bocca. Per la prima volta ha iniziato a sentirsi apprezzato e ci ha preso gusto. È andato oltre. In occasione della maglia per il Centenario ha esagerato. “Chissà che Cosenza non possa fare la Champions”. Due frasi a breve distanza di tempo che hanno fatto da spunto alla frase più seria nella cornice di villa Rendano, per il libro “Il mio Cosenza”. “Questa per noi – ha detto il presidente rossoblù in quella circostanza – è una stagione di transizione. Nella prossima stagione punteremo a qualcosa in più. Ci assesteremo nelle prime posizioni per tentare la scalata in serie B”. Parole che costituiscono un mix tra il Guarascio 1.0 e il Guarascio 2.0, una terza versione riveduta e corretta: sobria ma ambiziosa. Sulla panchina rossoblù sedeva già Roselli. Lo scotto Cappellacci, esonerato dopo essere stato blindato per due anni (nessuno aveva avuto un trattamento simile prima), poteva accorciare nuovamente gli step invece è stato metabolizzato senza tracce. Si lavora per trattenere i big. Per farlo deve aggiungere qualche altro pezzo a un gruppo che si è cimentato e dimenticato le vecchie fazioni interne. Il Cosenza vuole la B e si prepara a programmare. La salvezza è stata raggiunta, la Coppa Italia è a portata di mano. A Como, il Cosenza potrebbe aver chiuso la porta alle sue spalle. Quella da film horror. Guarascio ha chiesto a più riprese un finale in crescendo alla sua squadra. È stato accontentato. Un clima di fibrillazione ed eccitazione accompagnerà i Lupi fino al 22 aprile. Ha già il sapore del preambolo di un nuovo step. Perché Guarascio è già andato oltre. Da calcolatore freddo, con lo spirito imprenditoriale nel sangue se ha promesso qualcosa in più lo ha fatto con cognizione di causa. Non ha intenzione di tradire le attese. Restituire a Cosenza la serie B sarebbe la sua vittoria più grande. Il Cosenza quella porta l’ha chiusa. Ora è in un corridio, in fondo c’è la luce. Guarascio ha indicato la direzione. Se non ora quando? (Luca Sini)
CLICCA QUI PER IL NUOVO INDIRIZZO FACEBOOK DI COSENZACHANNEL. RICORDATI DI ATTIVARE LE NOTIFICHE!

Related posts