Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cosenza senza Cesca e Tortolano. Roselli: “Anche Caccetta è affaticato”

Cosenza senza Cesca e Tortolano. Roselli: “Anche Caccetta è affaticato”

Il tecnico dei Lupi è alle prese con l’infermeria piena. “Possibile che venga schierato Fornito di fianco ad Arrigoni con Corsi riportato a fare l’esterno di centrocampo. Saremo ugualmente in grado di disputare un match di spessore”. 
roselli a comoGiorgio Roselli durante la partita vinta dal Cosenza a Como mercoledì scorso
Tante assenze, incontri ravvicinati e una trasferta più faticosa del previsto… il Cosenza è arrivato nel ritiro di Ischia per trascorrere le ore che precedono la gara con gli isolani, ma la seduta di rifinitura, svolta nel centro sportivo di proprietà dell’ex rossoblù Vincenzo Matrone, per molti si è trasformata in una leggera sgambatura: “Le deviazioni e il traghetto hanno reso il viaggio massacrante – dice Roselli – la cosa che salta all’occhio è una certa stanchezza. Tra aerei e bus è normale che ci sia un po’ di logorio. E’ stata di certo una settimana diversa dal solito e non possiamo conoscere la nostra reazione. Essere in pochi non facilità le cose”. Già, alle assenze degli squalificati Blondett e Calderini e degli infortunati di Sperotto, Serpieri e Criaco si sono aggiunti poco prima della partenza quelle di Cesca e Tortolano (convocati i giovani Gaetano Falbo classe 97 e Alfredo Trombino classe 97, ndr): “Sì, e considerato che Caccetta accusa un leggero affaticamento, non credo che lo rischieremo. Del resto è da tempo che conviviamo con qualche problema”. Con tante defezioni è scontata qualche modifica all’assetto utilizzato nelle ultime giornate, Corsi ad esempio potrebbe tornare sulla linea mediana? “Sì è possibile, così come non è da escludersi che venga impiegato Fornito accanto ad Arrigoni. Per quanto riguarda Cesca speriamo di recuperarlo per la prossima gara o al massimo per la Coppa”. La classifica si sta delineando e ogni squadra si gioca le ultime chance per migliorare la propria posizione: “L’avversario ci affronterà con il sangue agli occhi, in palio c’è parte del loro futuro. Ma anche per loro, credo, non sarà facile affrontarci. Siamo in un buon momento. L’Ischia è una formazione imprevedibile. Nelle ultime giornate ha cambiato spesso modulo facendo sempre molto bene anche quando i risultati non sono arrivati. All’andata per tratti di gara ci hanno messo in difficoltà. E’ innegabile che in questa occasione abbiamo potuto approfondire in modo limitato la conoscenza dell’avversario, ma saremo comunque in grado di fare una partita di spessore”. (fonte sito ufficiale)

Related posts