Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cosenza-Como: le pagelle del trionfo

Cosenza-Como: le pagelle del trionfo

Voti alti per tutti. Saracco da sicurezza. In difesa nessuna sbavatura. In mezzo al campo Caccetta e Arrigoni fanno la voce grossa con Statella e Criaco che sono due spine nel fianco.
gioia totale coppaUna gioia immensa per i calciatori del Cosenza dopo il fischio finale (foto mannarino)
Il capolavoro del Cosenza di compie dinanzi a diecimila persone. Il Como si arrende e lascia la Coppa Italia al Cosenza che diventa l’unica formazione calabrese capace di vincere un trofeo nazionale. Una gara perfetta, soprattutto nel primo tempo. I silani controllano il Como, lo lasciano sfogare dopo il 4-1 dell’andata, e poi lo puniscono con un’azione di contropiede da manuale. Dopo la salvezza, conquistata con largo anticipo, arriva la ciliegina chiamata Coppa Italia. Un trofeo che da stasera il Cosenza può sfoggiare nella propria bacheca.
SARACCO. VOTO 7,5: Perfetto nelle uscite. Da sicurezza al reparto. Solo un pericolo nel primo tempo.
CORSI. VOTO 7,5: Sembra essere nato per questo ruolo. Si esprime al massimo e dimostra come si sia ritagliato un posto di prim’ordine nell’undici di Roselli.
CIANCIO. VOTO 8: Gol a parte gioca una gara maschia. Non si risparmia mai. Ingaggia un duello, a volte anche rude, con Rolando. La rete che sblocca la gara arriva dopo un’azione da manuale.
TEDESCHI. VOTO 7,5: De Souza sembra inizialmente un cliente scomodo. Lui lo addomestica dimostrando di essere imprescindibile per il pacchetto arretrato.
CARRIERI. VOTO 7,5: Ferma i suoi avversari con eleganza e si immola su due conclusioni di Fietta prima e Castiglia poi. La sua crescita ha consentito al Cosenza di trovare una pedina fondamentale.
ARRIGONI. VOTO 7: Recupera palloni a iosa in mezzo al campo. Prova a trovare gloria su calcio piazzato ma senza gli esiti sperati.
CACCETTA. VOTO 7: Geometrie allo stato puro. Quando ha il pallone tra i piedi sa sempre cosa fare. La vera mente della squadra è lui.
CRIACO. VOTO 7,5: Il suo è un lavoro prezioso sia in fase difensiva che in quella offensiva. Alcuni suoi spunti mettono in grande difficoltà Fautario.
STATELLA. VOTO 7,5: Quando accelera è devastante. Da una sua discesa nasce la rete che sblocca la gara.
DE ANGELIS. VOTO 7: Soffre un po’ all’inizio. Poi cresce insieme alla squadra e serve a Ciancio l’assist per la rete del vantaggio. Meriterebbe il gol che non arriva per questione di centimetri.
CESCA. VOTO 7: Lotta e sgomita con gli avversari che non ci vanno certo leggeri. La direzione di gara all’inglese non lo agevola. Bravo a proteggere palla e far salire la squadra.

ALL. ROSELLI. VOTO 8: Dopo il 4-1 dell’andata il suo Cosenza non è sazio. Chi si aspetta una squadra attendista trova, invece, una compagine capace di aggredire e colpire l’avversario alla prima disattenzione. La conquista della Coppa Italia è un autentico capolavoro di un allenatore arrivato in riva al Crati per una salvezza tranquilla e che si ritrova con un trofeo nazionale che da lustro ad un club centenario in attesa di gloria. Quella gloria cercata e trovata il 22 aprile del 2015.

Subentrati:
CALDERINI: VOTO 6,5. Qualche spunto interessante. Prova a giocare sul filo del fuorigioco ma i rifornimenti non sono sempre precisi. In una circostanza va vicino al gol con una conclusione velenosa.
BLONDETT: VOTO 6. Gioca un finale di gara tra cori, applausi e la gioia di una piazza che da stasera può annovera un trofeo nazionale di prestigio nella propria bacheca
MAGLI: VOTO 6. Entra a gara conclusa e si gode lo spettacolo dei diecimila del San Vito

Arbitro:
DI RUBERTO DI NOCERA INFERIORE: VOTO 5,5. Lascia correre troppo ad inizio gara innescando delle micce (chiedere a Ciancio e Rolando). Poi capisce che è il momento di prendere in mano la gara ed inizia a sventolare qualche giallo che placa gli animi bollenti.

Avversari:
COMO: Falcone 6; Ambrosini 5,5, Lebran 6, Giosa 5,5, Fautario 5,5; Rolando 5 (14’st Casoli 6), Fietta 6 (25’st Cristiani 5,5), Castiglia 5,5; Berardocco 5,5; De Souza 5, Ganz 5 (22’st Defendi 5,5). All.: Menichin 5,5

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it