Tutte 728×90
Tutte 728×90

Ad Aversa è gara vera. Il Cosenza rischia di vincere, ma è 0-0

Ad Aversa è gara vera. Il Cosenza rischia di vincere, ma è 0-0

Clamorosi errori di Cori e di De Angelis in zona Cesarini: il centravanti, sulla linea di porta calcia fuori dilapidando un’azione di contropiede; il bomber spara in bocca a Lagomarsini. Nel primo tempo palo di Mangiacasale.
ingresso in campo ad aversaL’ingresso in campo delle due squadre ad Aversa (foto De Martino)
La formazione titolare era già sta annunciata ieri pomeriggio da Roselli nel corso della consueta conferenza pre-partita. L’unico ballottaggio, quello tra Caccetta e Arrigoni, è stato vinto da… tutti e due, con l’ex centrocampista del Trapani che così indosserà la fascia di capitano che fu di Mosciaro (ex della gara) e con Corsi che va in panchina. In attacco tocca a Calderini e Cori tentare di vincere le resistenze della retroguardia dell’Aversa.
CRONACA PRIMO TEMPO
1′ Cosenza in completo bianco, Aversa in completo granata. I silani battono il calcio d’inizio del match
3′ Calcio di punizione dal vertice destra di Giannusa che conclude fuori misura
5′ Aversa vicina al gol con Mangiacasale che si libera di Ciancio e calcia sul palo esterno
6′ Fornito con l’interno sinistro sfiora l’incrocio dei pali dopo una buona azione al limite dell’area
11′ Mosciaro da posizione defilata su punizione costringe Ravaglia a respingere con i pugni in angolo
27′ Assolo di Mosciaro che da posizione centrale lascia partire un destro teso che termina di poco a lato
37′ Tentativi velleitari di Giannattasio e Fornito: i rispettivi tiri terminano preda delle retroguardie avversarie
42′ Clamorose occasioni da un parte e dall’altra: Ravaglia dice di no ad una sventola di Mangiacasale e la retroguardia di casa salva su un contropiede di Tortolano che si è fatto 40 metri palla al piede
43′ Altro contropiede dei Lupi: Tortolano crossa, Cori lascia a Calderini che non ci crede fino in fondo
45’+1 Concesso un minuto di recupero che accompagna le formzioni negli spogliatoi
SECONDO TEMPO.
1′ Partita ripresa senza novità di formazione
2′ Primo cambio del match: Cossentino non ce la fa ed entra Scognamillo
6′ Esce Calderini ed entra De Angelis per il Cosenza
13′ Altro cambio nell’Aversa con Personé che entra al posto di Giannusa
17′ Il Cosenza da una chance a Statella che prende il posto di Tortolano
21′ Il Cosenza sostituisce Fornito con Corsi
23′ Aversa che ci prova con Mosciaro ma Ravaglia blocca la conclusione dell’ex rossoblu in due tempi
37′ Ciancio innesca un contropiede micidiale, ma spreca l’ultimo passaggio servendo Cori (in fuorigioco) anziché De Angelis
43′ Il Cosenza sbaglia un gol praticamente fatto. Break di Statella a centrocampo che dà il via ad una ripertenza rifinita da De Angelis che mette Cori davanti la porta. Il centravanti però sbaglia clamorosamente
47′ Altro errore pazzesco del Cosenza con De Angelis che, raccogliendo un cross rasoterra di Corsi ha calciato da due passi in bocca a Lagomarsini che si è superato.
90’+4 Squadre negli spogliatoi

Il tabellino:
AVERSA NORMANNA (4-3-3): Lagomarsini; Balzano, Cossentino (2′ st Scognamillo), Magliocchetti, Viglietti; Giannattasio, Giannusa (13′ st Personè), Geroni; Mangiacasale, De Luca (30′ st De Vena), Mosciaro. A disp.: Despucches, Castellano, Capua, Del Prete. All.: Marra
COSENZA (4-4-2): Ravaglia; Zanini, Blondett, Magli, Ciancio; Fornito (21′ st Corsi), Arrigoni, Caccetta, Tortolano 17′ st Statella); Calderini (7′ st De Angelis), Cori. A disp.: Saracco, Carrieri, Corsi, Criaco, Statella, Cesca. All.: Roselli
ARBITRO: Mancini di Fermo
NOTE: Spettatori circa 500 con sparuta rappresentanza di fede rossoblù. Ammoniti: Ciancio (C), Caccetta (C), Giannusa (A), Corsi (C); Angoli: 6-0 per l’Aversa; Recupero: 1′ pt – 4′ st

Related posts