Tutte 728×90
Tutte 728×90

Guarascio conferma: “Un anno di contratto, patti chiari con Meluso e Roselli”

Il presidente torna anche sull’esigenza di dare una dimora fissa al Cosenza: “Il Sanvitino va urgemente rivisitato, in più vorremmo avere la possibilità di ristrutturare lo stadio. Possiamo trovare un’intesa”.
guarascio sorride
E’ il presidente in persona a confermare le indiscrezioni dei giorni scorsi riguardo al prolungamento di contratto fino a giugno 2016 per direttore sportivo e tecnico e riguardo all’esigenza di garantirsi una struttura definitiva per gli allenamenti e la rifinitura pre-partita. L’esperienza con Cappellacci lo ha scottato e a Meluso e Roselli lo ha già spiegato. “Non voglio sentir parlare di contratti a lunga scadenza – ha detto dalle colonne di Gazzetta del Sud – Un anno e basta. Tutti sono utili, ma nessuno è indispensabile”. Ieri pomeriggio, nel frattempo, ha incontrato di nuovo Meluso a Lamezia Terme per compiere importanti passi in avanti sulla stesura del contratto. Tornando all’intervista del patron, invece, emerge chiaramente l’esigenza di rinforzare la compagine dirigenziale per dare l’assalto alla Serie B. “Sì, ci vogliono risorse, impegni: se non entrano nuovi soci bisogna trovare almeno degli sponsor per realizzare investimenti seri. Il Cosenza è cresciuto in poco tempo. Un piccolo miracolo. Sto pensando anche all’azionariato popolare oltre a un solido sponsor principale. Cosenza è diventata un punto di riferimento regionale, la Coppa ci ha dato la possibilità di entrare anche nei cuori degli sportivi di altre città calabresi. Questo può essere un punto di partenza importante. La Onze sponsor tecnico? Farò di tutto perché si possa arrivare ad un accordo, ma non dipende solo da me”. Cresce anche il peso politico di Guarascio a Firenze. “Mi sono dimesso da consigliere perché non condividevo alcune cose della linea che la parte manageriale della lega stava portando avanti. ho rimesso il mandato nella mani dell’assemblea che ancora non è stata convocata. Faccio parte di una commissione per le riforme”. Poi l’affondo decisivo su San Vito e Sanvitino. “Chiediamo all’amministrazione comunale la possibilità di poter ristrutturare lo stadio, è possibile trovare un’intesa. Il Sanvitino, va urgentemente rivisitato ma non perché Marca e Real Cosenza non vogliono bene. Anzi ne approfitto per ringraziarle per la loro disponibilità verso prima squadra e settore giovanile. Noi però abbiamo l’esigenza di avere una struttura in casa nostra”. (co. ch.)
CLICCA QUI PER IL NUOVO INDIRIZZO FACEBOOK DI COSENZACHANNEL. RICORDATI DI ATTIVARE LE NOTIFICHE!

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it