Tutte 728×90
Tutte 728×90

Pallanuto M., per la Tubisider domani gara-uno dei playout con l’Anzio

Pallanuto M., per la Tubisider domani gara-uno dei playout con l’Anzio

Il presidente rossoblù Giancarlo Manna sottolinea: “E’ stata una stagione difficile, ma l’avevamo messo in conto per lanciare i nostri giovani. Ora bisogna compiere un’impresa e conquistare la salvezza”.
manna patronIl presidente della Tubisider Cosenza Giancarlo Manna vuole la salvezza

La salvezza della Tubisider Cosenza dovrà passare attraverso la coda dei play out, ai quali la squadra cosentina è arrivata grazie alla conquista dell’ottavo posto nel girone quattro della B maschile e questo le consentirà di incrociare l’Anzio, nona classificata del girone tre, al meglio delle tre partite, col vantaggio di giocare l’eventuale “bella” in casa. La Tubisider Cosenza ad inizio di stagione ha puntato sul proprio settore giovanile e per tutto il campionato ha fatto quello che ha potuto. Nonostante le difficoltà iniziali dovute alla inesperienza dei propri giovani che si sono trovati a disputare un campionato difficile e impegnativo, la Tubisider Cosenza ha saputo reagire, crescere e centrare un primo obiettivo, la conquista dei play out e con una squadra imbottita di giovani non era impresa semplice. Ora per la formazione allenata da Francesco Manna inizia un campionato nel campionato nel quale dovrà dimostrare di essere cresciuta fino al punto da potere battere l’Anzio e mantenere la categoria, cosa non semplice ma neanche impossibile. Si inizierà con la “prima” domani alle 18 nella piscina olimpionica di Cosenza, che questa volta sulla tribuna dovrà raddoppiare e triplicare la presenza di spettatori. L’Anzio è formazione esperta, dura da superare, ma Chiappetta e compagni possono e devono farcela. Il finale della stagione regolare ha dimostrato che la Tubisider Cosenza non ha sbagliato gli appuntamenti importanti soprattutto in casa, facendosi trovare pronta e dovrà essere cosi anche in questi play out. Innanzitutto approccio giusto alla gara e poi intensità, determinazione e precisione sotto rete non dovranno mancare per tutto l’arco di questo primo incontro. “Una stagione sofferta ma prevista – osserva il presidente onorario Giancarlo Manna – confortata dalla crescita dei nostri giovani ai quali abbiamo voluto dare fiducia. Qualche veterano per vari motivi non è stato utilizzato come Spadafora o utilizzato in parte come Barranco e quindi abbiamo dovuto fare di necessità virtù. Devo fare un grande elogio ai fratelli Guaglianone e al tecnico Francesco Manna ritornato a giocare per dare man forte alla squadra. Veterani che si sono prodigati, anche aiutando i giovani per raggiungere questo primo obiettivo dei play out. Ora dobbiamo compiere un altro sforzo e mantenere la categoria, siamo in grado di riuscirci perché la squadra ha dimostrato di avere carattere”. Appuntamento, dunque, a Sabato con la prima partita, quella che potrebbe indirizzare le altre. Iniziare con un successo sarebbe un gran bel passo in avanti per la Tubisider Cosenza.

Related posts