Tutte 728×90
Tutte 728×90

Bandiera fa gli straordinari. Ecco tutte le scadenze per il Cosenza

Bandiera fa gli straordinari. Ecco tutte le scadenze per il Cosenza

Per il segretario rossoblù è il periodo dell’anno più intenso: sono diversi i prospetti che Via degli Stadi dovrà compilare entro le date prestabilite. Guarascio dovrà fornire la fidejussione di 400mila euro entro il 30 giugno.
bandiera lavoraIl segretario del Cosenza Massimo Bandiera a lavoro
A bocce ferme il lavoro più duro tocca al segretario Massimo Bandiera. Come per i collaboratori dello staff tecnico di Roselli, anche il più stretto collaboratore di Meluso per ciò che concerne le carte amministrative strapperà a Guarascio il meritato rinnovo contrattuale. Nel frattempo da mattina a sera lavora per permettere al Cosenza di rispettare senza problemi di nessuna sorta le scadenze imposte dalla Figc. Ovviamente restando a disposizione di Meluso per il mercato… 
A stretto giro di posta, entro il 30 maggio, cioè entro sessanta giorni dalla fine del primo trimestre dell’esercizio (31 marzo), la società dovrà depositare presso la Co.Vi.So.C. il Prospetto R/I con l’indicazione del rapporto Ricavi/Indebitamento riferito alla detta scadenza.
Entro l’1 giugno, la società dovrà depositare presso la Co.Vi.So.C. copia delle liquidazioni periodiche IVA relative all’anno d’imposta 2014 (quindi fino al 31 dicembre), corredate qualora sia avvenuto il pagamento dai modelli “F24” e dalle relative quietanze elettroniche o cartacee, attestante l’avvenuto assolvimento dell’IVA di cui alle predette liquidazioni.
Entro l’11 giugno sarà necessario depositare presso la Co.Vi.So.C. il prospetto contenente il rapporto PA (è il rapporto tra patrimonio netto e l’attivo patrimoniale che se necessario richederà ricapitalizzazione, ndr), sottoscritto dal legale rappresentante della società e dal soggetto responsabile del controllo contabile o dal presidente del collegio sindacale o del consiglio di sorveglianza o dal revisore unico. Il ripianamento della eventuale carenza potrà essere effettuato, entro il termine del 7 luglio 2015.
Entro il 25 giugno bisognerà depositare presso la Co.Vi.So.C una dichiarazione, sottoscritta dal legale rappresentante della società e dal soggetto responsabile del controllo contabile o dal presidente del collegio sindacale o del consiglio di sorveglianza o dal revisore unico, attestante l’avvenuto pagamento degli emolumenti dovuti, fino al mese di aprile 2015 compreso, ai tesserati, ai dipendenti ed ai collaboratori addetti al settore sportivo con contratti ratificati dalla competente Lega o l’esistenza di contenziosi allegando la documentazione comprovante la pendenza della lite non temeraria. Ci sarà tempo, invece, fino all’1 agosto per dimostrare l’avvenuto pagamento delle residue mensilità di maggio e giugno.
Ento il 30 giugno bisogna depositare presso la Co.Vi.So.C la dichiarazione sottoscritta dal legale rappresentante della società corredata dai modelli “F24” e dalle relative quietanze cartacee o elettroniche attestante l’avvenuto pagamento delle ritenute Irpef e dei contributi Inps riguardanti gli emolumenti dovuti, fino al mese di aprile 2015 compreso, ai tesserati, ai dipendenti ed ai collaboratori addetti al settore sportivo con contratti ratificati dalla competente Lega. Stesso discorso per i tributi IRES, IRAP ed IVA.
Sempre entro il 30 giugno Guarascio dovrà depositare presso la Lega Italiana Calcio Professionistico l’originale della garanzia a favore della medesima Lega, da fornirsi esclusivamente attraverso fideiussione bancaria a prima richiesta dell’importo di € 400.000,00, rilasciata da Banche che figurino nell’Albo delle Banche tenuto dalla Banca d’Italia. A questo, andrà allegato anche il bilancio preventivo del budget finanziario, su base trimestrale, per il periodo di dodici mesi, compreso tra l’1 luglio 2015 ed il 30 giugno 2016.
La Lega Pro sottolinea, infine, ha sottolineato come l’inosservanza anche solo di uno degli adempimenti previsti costituisce illecito disciplinare ed è sanzionata, su deferimento della Procura Federale, dagli organi della giustizia sportiva con una multa e con la penalizzazione di un punto in classifica, per ciascun inadempimento, da scontarsi nel campionato 2015/2016.
CLICCA QUI PER IL NUOVO INDIRIZZO FACEBOOK DI COSENZACHANNEL. RICORDATI DI ATTIVARE LE NOTIFICHE!

Related posts