Tutte 728×90
Tutte 728×90

Pallanuoto M., Tubisider ko di misura ad Anzio. Servirà la bella

Pallanuoto M., Tubisider ko di misura ad Anzio. Servirà la bella

Gli uomini di coach Manna partono bene e restano in gara fino alla fine, ma perdono 10-9: sabato prossimo presso la piscina di Campagnano si decideranno le sorti della compagine rossoblù.
tiro tubisider
Sarà la “bella” di Sabato prossimo a determinare il destino della Tubisider Cosenza, con la squadra cosentina che si giocherà la salvezza nella vasca di casa. Non è riuscito il “colpo” in gara due dei play out a Chiappetta e compagni per salvarsi, alla fine in terra laziale si è imposta di misura per 10-9 la squadra di casa, al termine di una gara equilibratissima e combattuta, come gara uno. Pur non brillando e sprecando soprattutto nel primo parziale anche se chiuso in vantaggio per 2-1, la Tubisider Cosenza ha saputo tenere testa all’Anzio che si è confermato squadra ostica e spigolosa. La partita è stata un continuo rincorrersi con emozioni da una parte e dall’altra e con l’Anzio che vincendo si è riportato in parità. Riflettori ora puntati su gara tre e questa volta il verdetto sarà inappellabile.

Il tabellino:
Anzio – Tubisider Cosenza 10-9
(1-2, 4-3, 4-3, 1-1)
Anzio: Caliendo, Ceccarelli (1), Crisciotti (2), Gualandi, Petkovic (3), Carosi (1), Borracino (1), Lucci (1), Raffaeli (1), Orlandi, Vignati, Cesarini, Paci. Allenatore: Mauro Birri.
Tubisider Cosenza: Guaglianone An., Cerchiara (2), Ponte, Chiappetta (1), Manna (1), Bosco, Barranco (3), Cavalcanti M., Guaglianone Al., Fasanella (2), Greco, Cavalcanti O., Martire. Allenatore: Francesco Manna.
Arbitri: Frauenfelder e Guarracino.
Note: 13 falli a favore Anzio, 17 falli a favore Tubisider Cosenza; Ceccarelli e Raffaeli dell’Anzio e Fasanella della Tubisider Cosenza usciti per limiti falli; Orlandi dell’Anzio espulso.

Related posts