Cosenza Calcio

Guarascio sta lavorando per il ripescaggio del Cosenza in Serie B

Il presidente in settimana andrà a Roma in Figc per ribadire che il suo club ha le carte in regola, poi aspetterà di conoscere ufficialmente le cifre da investire a fondo perduto e della fidejussione. Il jolly sarà la Coppa Italia?
garascio serio al cellIl presidente del Cosenza Eugenio Guarascio è intenzionato a provare a strappare la B
Eugenio Guarascio sembra molto determinato, così come lo fu al momento di chiudere con la Serie D. E’ notizia certa che il presidente e il suo entourage stanno lavorando già da un paio di settimane al ripescaggio del club in Serie B: si spera di poter prendere il posto del Parma la cui ennesima udienza fallimentare è andata deserta. Non sarà facile, anzi è quasi impossibile perché in un’eventuale graduatoria ci sarebbe da tenere in considerazione la concorrenza di Brescia, Pisa, Entella, Ascoli, Cremonese, Cittadella, Matera, giusto per fare qualche nome. Tornare in B dopo 12 anni, suppur dalla porta secondaria, però potrebbe valere il gioco di un dispendio economico consistente ed allora un tentavo verrà fatto. Stavolta, infatti, potrebbe non essere affatto una suggestione come quando l’anno scorso il presidente pubblicò sul sito della società una riflessione, più che una nota ufficiale, in cui faceva notare le carte in regola del sodalizio che rappresenta al fine di un salto di categoria. Una pura illusione? Potrebbe esserlo, ma dalle parti di Via degli Stadi nessuno ha voglia di scherzare su questo argomento, a maggior ragione che il numero uno di Ecologia Oggi ha in programma per i prossimi giorni un altro viaggio a Roma. Vuole capire che aria tira in Figc in vista del prossimo Consiglio Federale e valutare la possibilità di battersi ancora più strenuamente per far valere le proprie ragioni. Il Cosenza ha le idee chiare e poggerebbe tutto, come sottolineò dodici mesi fa, sulla sua «gloriosa storia, su un presente fatto di una concezione e di una pratica del calcio che si può definire un modello in tutti i campi e di un ambito territoriale enorme, visto l’entità della provincia». A tal proposito pare che anche il sindaco Mario Occhiuto sia al corrente della cosa ed abbia dato la sua benedizione promettendo l’appoggio logistico necessario. I Lupi, però, hanno pure altre carte da giocarsi. Innanzitutto le strutture: il San Vito e l’imminente attuazione del progetto di ammodernamento del Del Morgine non hanno nulla da invidiare a quasi tutte le squadre ammesse a disputare la B. In più c’è un obiettivo ulteriore da centrare prima che dalla capitale comunichino i criteri per il ripescaggio: far pesare la vittoria della Coppa Italia di Lega Pro. L’idea diffusa all’interno del quartier generale rossoblù è che il trofeo alzato sotto il cielo di Calabria valga più di un semplice riconoscimento, perché arrivato a margine di una competizione con tutte e sessanta le società. Il Cosenza, insomma, annusa giorno dopo giorno ciò che succede al piano di sopra e Guarascio non è intimorito dalle previsioni che circolano. Un milione e mezzo a fondo perduto e 800mila euro di fidejussione sono un capitale con cui si costruirebbe uno squadrone di Lega Pro, ma con cui nessun direttore sportivo al mondo garantirebbe la promozione. Di questo ne è a conoscenza anche Meluso che, da ieri in Liguria al fianco di Roselli per le Final Eight, aspetta novità sostanziali e magari di cambiare i nomi di mercato con cui infiammare la città.
CLICCA QUI PER IL NUOVO INDIRIZZO FACEBOOK DI COSENZACHANNEL. RICORDATI DI ATTIVARE LE NOTIFICHE!

Mostra altro

Redazione Cosenza Channel

Cosenza Channel è una testata giornalista nata nel 2008 con l’idea di occuparsi principalmente delle notizie sul Cosenza Calcio. Il successo conseguito sin dai primi anni ha permesso alla testata di avviare una collaborazione televisiva per mandare in onda un format che parlasse di calcio, in particolare dei Lupi e poi delle altre squadre calabresi. La svolta arriva nel 2016, quando la redazione amplia i contenuti del portale d’informazione, pubblicando notizie di attualità. Il 5 settembre 2019 Cosenza Channel si trasforma completamente. Nuova grafica, contenuti esclusivi, con l’obiettivo di crescere e rendere un servizio informativo sempre più attendibile e di qualità.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it
Close

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina