Tutte 728×90
Tutte 728×90

Ciancio sfiora un’altra coppa. Stavolta però con la Nazionale di Beach Soccer

Ciancio sfiora un’altra coppa. Stavolta però con la Nazionale di Beach Soccer

Il difensore del Cosenza è stato convocato dal selezionatore Iorio per un importante torneo a Cellatica ed ha siglato una doppietta nella sfortunata finale con la Germania. Il terzino è andato a segno anche con il Perù.
ciancio beach soccerIl terzino del Cosenza Ciancio con la Nazionale di Beach Soccer
Non sono passati neppure due mesi che Simone Ciancio ha rischiato di alzare al cielo un’altra coppa. Anche stavolta è andato a segno nelle partite più importanti ed è risultato uno degli atleti migliori della competizione. Tranquilli, non ha indossato gli scarpini per un’altra squadra, ma ha giocato addirittura scalzo. Convocato dalla Nazionale di Beach Soccer, ha partecipato alle porte di Brescia – a Cellatica per l’esattezza – alla diciottesima edizione dell’Italia Beach Soccer Tour che quest’anno si articolerà in otto tappe, di cui 4 sull’Adriatico, due sul Tirreno e due lontano dal mare, Cellatica appunto e Jesi. La splendida cornice della Beach Arena ha visto in campo le formazioni di Italia, Germania, Perù e Sudafrica. Il Torneo di apertura della stagione 2015 della IBS, intitolato per la seconda volta alla memoria di Francesco Iorio, fratello di Maurizio, prematuramente scomparso, ha avuto inizio ieri alle ore 16 e si è concluso oggi pomeriggio. Maurizio Iorio, allenatore degli azzurri, ha selezionato otto giocatori in previsione delle qualificazioni mondiali di Jesolo dove avrà a disposizione tutti i big quali Pagliuca, Ganz e Delvecchio. In questo week-end hanno vestito la maglia della Nazionale il giovane portiere Locatelli, il difensore del Cosenza Simone Ciancio, l’eterno capitano della rappresentativa Alessandro Chiarelli, i centrocampisti Luca Tabbiani (ex Bari e Triestina) e Aimo Diana, ex Samp, Brescia e azzurro con 13 presenze, e poi Gennaro Ruotolo, Massimo Agostini e l’idolo di casa Davide Possanzini, 195 presenze e 58 goal con la maglia Brescia. Nella semifinale contro il Perù, Ciancio è andato subito a segno per due volte per il 4-2 coonclusivo. Questo pomeriggio, invece, nella finalissima contro la Germania ha siglato addirittura un’altra doppietta che però non è bastata ad evitare la sconfitta 4-3. Il terzino rossoblù ha così bissato la prodezza della magica serata del 22 aprile quando permise ai Lupi di conquistare la Coppa Italia di Lega Pro con il Como, formazione appena promossa in Serie B a margine di esaltanti playoff.
CLICCA QUI PER IL NUOVO INDIRIZZO FACEBOOK DI COSENZACHANNEL. RICORDATI DI ATTIVARE LE NOTIFICHE!

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it