Tutte 728×90
Tutte 728×90

Meluso, che complimenti da Frosinone: “E’ un ds capace di scovare talenti”

Meluso, che complimenti da Frosinone: “E’ un ds capace di scovare talenti”

Il presidente dei ciociari Stirpe non si è dimenticato dell’attuale direttore del Cosenza: “Puntammo sulle sue capacità e ripartimmo con una serie di giovani, Stellone in panchina compreso”.

Piovono complimenti su Mauro Meluso, ma stavolta il Cosenza non c’entra nulla. Al momento della promozione in A del Frosinone scrivemmo che c’era anche lo zampino dell’attuale direttore sportivo rossoblù in quello storico risultato (clicca qui). A conferma di ciò, le parole che arrivano dalla Ciociaria lasciano intendere che nessuno si sia dimenticato di lui da quelle parti. A parlare dalle colonne del Corriere dello Sport è il presidente dei gialloblù Maurizio Stirpe. Imprenditore di successo, opera nel settore della realizzazione di componentistica in plastica per l’industria meccanica e per gli elettrodomestici e vanta circa 2500 dipendenti. “Siamo partiti reagendo ad un fallimento sportivo – spiega in una lunga intervista – L’obiettivo che ci ponemmo fu quello di fare calcio in maniera sostenibile, per quello che è possibile fare in Lega Pro dove questa dimensione industriale è fallita in partenza. Così ricominciammo dai giovani e prendemmo il responsabile del settore giovanile e lo facemmo diventare direttore generale. Poi ingaggiammo un direttore sportivo capace di scovare talenti come Mauro Meluso e riformulammo un progetto di base affidato a Roberto Stellone che aveva vinto tutto a livello giovanile”. Giusto per la cronaca, Meluso ingaggiò i vari Zappino, Frara, Blanchard, Bertoncini, confermò Gucher e pescò nel vivaio Gori e Paganini. Quest’ultimo ora vale una fortuna.
CLICCA QUI PER IL NUOVO INDIRIZZO FACEBOOK DI COSENZACHANNEL. RICORDATI DI ATTIVARE LE NOTIFICHE!

Related posts