Tutte 728×90
Tutte 728×90

Caos in Lega Pro: non approvato il bilancio. Il Cosenza lascia l’aula senza votare

Caos in Lega Pro: non approvato il bilancio. Il Cosenza lascia l’aula senza votare

Esito dall’alto valore “politico” che sorride alla coppia Ghirelli-Gravina: 38 società hanno optato per il no. Il presidente Macalli premeva per il sì: si va verso il commissariamento?
guarascio col beneventoIl presidente Eugenio Guarascio da tempo si è dimesso da consigliere di Lega
E così fu il caos in Lega Pro. L’assemblea di Lega non ha approvato nuovamente il bilancio sfiduciando di fatto, forse definitivamente (?), il presidente Mario Macalli che sta scontando una squalifica fino al 31 agosto per la vicenda relativa ai marchi del Pergocrema. E’ stato lui il grande assente di oggi. Ad ogni modo, le società aventi diritto non erano 60, bensì 69 dato che bisognava approvare ancora il bilancio relativo al 2013-2014. L’esito odierno è stato sorprendente: sono stati 38 i voti sfavorevoli contro i 25 favorevoli e 2 astenuti. A questo punto la partenza del campionato è ancora più in discussione perché chi ha scelto il “no” ha sposato le tesi dei “ribelli” capeggiatati dal direttore generale Ghirelli, reintegrato da poco, e dal consigliere federale Gravina. Da più parti, in una situazione di grande confusione, si invoca l’intervento del presidente della Figc Carlo Tavecchio che molto probabilmente deciderà di commissionare la Lega Pro. Il Cosenza, che nella votazione di dicembre aveva votato per approvare il bilancio, stavolta ha abbandonato l’aula non esprimendo alcuna preferenza. Lo scorso 28 aprile Guarascio aveva dichiarato: “Mi sono dimesso da consigliere perché non condividevo alcune cose della linea che la parte manageriale della lega stava portando avanti. ho rimesso il mandato nella mani dell’assemblea che ancora non è stata convocata”.
CLICCA QUI PER IL NUOVO INDIRIZZO FACEBOOK DI COSENZACHANNEL. RICORDATI DI ATTIVARE LE NOTIFICHE!

Related posts