Tutte 728×90
Tutte 728×90

Ravaglia: “Il Cosenza farà un grande campionato”. E benedice Perina

Ravaglia: “Il Cosenza farà un grande campionato”. E benedice Perina

L’ex portiere dei Lupi inizia il ritiro con la Cremonese: “La società ha capito la mia scelta ed io non scorderò mai il calore dei tifosi, la sera della Coppa e la festa dopo il derby vinto a Catanzaro”. 
ravaglia esulta con leccL’ex portiere rossoblù Ravaglia inizierà domani il ritiro con la Cremonese (foto mannarino)
Nicola Ravaglia alla fine ha scelto la Cremonese, ma lo ha fatto con l’onestà che ha sempre caratterizzato la sua esperienza al Cosenza. Mai una parola sopra le righe e neppure nei momenti più bui della scorsa stagione si è pentito della scelta fatta un anno fa. Sul suo tavolo a giugno sono finite tre vere offerte: quella dei rossoblù, quella del Cittadella e quella della sua nuova squadra. Mentre sta raggiungendo la sede del raduno grigiorosso (domani inizia il ritiro, ndr), accetta di buon grado di salutare i suoi vecchi sostenitori.

Ravaglia, il Cosenza le aveva messo sul piatto un’offerta importante, è vero?
“È vero, il Cosenza mi aveva proposto due anni ed ho valutato fino alla fine la possibilità di tornare, considerata anche la stima reciproca che mi lega all’allenatore e al ds”.
Alla fine, peró, ha optato per la Cremonese. Cosa ha influito maggiormente nella sua scelta?
“C’è da dire che anche la Cremonese mi aveva formulato un’offerta importante. Ho valutato tutte le proposte attentamente e non è stato semplice. Poi la posizione geografica ha spostato l’ago della bilancia. Essere a due ore da casa mi dà la possibilità di vivere la famiglia in maniera diversa, soprattutto ora che sono da poco diventato zio della piccola Chiara”.
Cosa l’ha colpita maggiormente della sua esperienza in Calabria?
“La prima cosa che mi ha colpito, non essendoci abituato, è stata il clima. Poi il calore della gente ed il loro abbraccio dopo il derby vinto a Catanzaro in Coppa Italia, così come dopo la vittoria della Coppa stessa contro il Como. Sono cose che ricorderò per tutta la vita”.
Con il Cosenza si è lasciato bene. Chi ha chiamato per primo per comunicare la sua decisione e cosa vi siete detti?
“In rossoblù mi sono trovato benissimo. Per primi ho chiamato Roselli e il mio preparatore Federico Orlandi, subito dopo il direttore Meluso. Essendo uomini di calcio non hanno avuto difficoltà a comprendere le mie esigenze e l’hanno presa bene. Inoltre proprio perché persone del settore, sanno che in questo ambiente le strade si possono sempre incrociare di nuovo”.
I rossoblù hanno scelto il suo sostituto: è Perina del Melfi. Cosa può dirci di lui? 
“Non lo conosco personalmente, se non per averci giocato contro durante la scorsa stagione. L’augurio che posso fargli è quello di disputare un grande campionato insieme a tutta la squadra e che il collettivo possa raggiungere i traguardi prefissati”.
L’ultima domanda è per i supporter dei Lupi. Cosa vuole dire loro?
“Ci tengo molto a lanciare un ululato ai tifosi rossoblù per ringraziarli del supporto costante. Si sono dimostrati delle persone stupende a cui auguro di poter quanto prima festeggiare il ritorno del Cosenza nei palcoscenici che più gli competono”. (Carmen Esther Artusi)
CLICCA QUI PER IL NUOVO INDIRIZZO FACEBOOK DI COSENZACHANNEL. RICORDATI DI ATTIVARE LE NOTIFICHE!

Related posts