Tutte 728×90
Tutte 728×90

Perina: “Un onore essere a Cosenza. Bravo Meluso, Pinna è un grande terzino”

Perina: “Un onore essere a Cosenza. Bravo Meluso, Pinna è un grande terzino”

Il nuovo portiere dei Lupi spiega: “Non sarà facile fare meglio di Ravaglia, ma mi impegnerò. Anche Guerriera è un ottimo laterale e sono sicuro che stupirà tutti”.  Nelle gerarchie parte in vantaggio rispetto a Saracco.
perina melfi volaIl nuovo portiere del Cosenza Pietro Perina durante l’ultimo match col Melfi (foto mannarino)
Di Pietro Perina si dice un gran bene al punto che quando il direttore Meluso ne ha parlato con Orlandi, il preparatore dei portieri non ha esitato a dare subito l’ok. Anche Roselli, una volta perso Ravaglia finito alla Cremonese, ha fornito parere positivo per chiudere la trattativa. Cresciuto nelle giovanili del Bari, Perina ha sfiorato l’esordio in Serie A quando in un match a Palermo sedeva in panchina come dodicesimo. “Gillet era infortunato e Padelli fece fallo da rigore – ricorda – Il cuore mi saltò in gola, ma l’arbitro estrasse il cartellino giallo e l’emozione svanì”. Adesso l’avventura al San Vito. “Sono lusingato – ha detto il calciatore dalle colonne di Gazzetta del Sud – perché la società mi ha chiamato per sostituire un ottimo elemento. Ho seguito Ravaglia nella passata stagione e, a prescindere dal curriculum che parla già per lui, ha confermato le sue qualità. È bravo pure con i piedi. Fare meglio non sarà semplice ma mi impegnerò”. Il Cosenza gli ha fatto firmare un biennale come a Saracco, altro numero uno su cui Via degli Stadi intende puntare. “So di non avere il posto assicurato, con Umberto saremo in competizione ogni giorno per difendere la porta dei Lupi. Sarà una concorrenza stimolante. Toccherà a Roselli decidere chi mandare in campo”. Per ciò che concerne l’organico, Perina è molto soddisfatto di come stanno andando le cose. “Meluso – continuea il pipelet barese – sta compiendo un ottimo lavoro. La squadra è già competitiva. Sono convinto che il Cosenza possa togliersi grandi soddisfazioni”. In rossoblù ritroverà Pinna e Guerriera, in più non escluso che arrivi anche Loris Tortori (’89). “Pinna credo sia il terzino più forte presente in Lega Pro – chiude con assoluta certezza – È un giocatore di spinta ma pure molto potente, corre come un ossesso lungo la fascia. Il fisico gli consente anche di poter svolgere il ruolo di centrale difensivo. Pure Guerriera è un terzino con spiccate doti offensive. L’anno scorso è stato frenato da un infortunio ma sorprenderà”.
CLICCA QUI PER IL NUOVO INDIRIZZO FACEBOOK DI COSENZACHANNEL. RICORDATI DI ATTIVARE LE NOTIFICHE!

Related posts