Tutte 728×90
Tutte 728×90

Il nuovo Jabov viene dall’Udinese. Il Cosenza vuole Vutov

Il nuovo Jabov viene dall’Udinese. Il Cosenza vuole Vutov

Stellina dell’Under 19 bulgara, è un’estrosa seconda punta per cui Meluso è in pole rispetto ad altri club di Lega Pro. In patria ha già fatto parlare di sè, nella Primavera dell’Udinese ha conquistato Stramaccioni. 
vutov bulgariaL’estroso Antonio Vutov con la maglia della Nazionale della Bulgaria
Con la rosa quasi definita, Via degli Stadi si sta concentrando sulle pedine under. Non è un mistero che il Cosenza sogni di prendere dal Genoa anche Michel Ventre (’96), perché per il difensore Marco Soprano (’96) l’operazione si definirà a breve. Nel frattempo c’è da segnare sul proprio taccuino un altro nome, uno di quelli che potrebbero lasciare il segno. Il nuovo obiettivo dei Lupi si chiama Antonio Vutov (’96) ed è un calciatore dell’Udinese. Meluso lo ha richiesto ad inizio mercato e lo ha fatto anche nella giornata di oggi quando ha saputo che sul talento bulgaro si è fiondato il Feralpi Salò. Rispetto al club lombardo, però, i rossoblù sembrano in pole position ed hanno la benedizione della famiglia Pozzo. Si tratta di un’estrosa seconda punta dalle spiccate qualità offensive che con il suo sinistro riesce a dare del tu al pallone nel torneo Primavera. Già attenzionato da una serie di club cadetti, verrà però girato in Lega Pro affinché trovi maggiore continuità e capisca cosa voglia dire giocare in Italia a certi livelli. Roselli lo ha indicato come funzionale al progetto, Meluso sta facendo il resto con l’Udinese che nel gennaio del 2014 lo tesserò dopo qualche problema burocratico. Vutov è cresciuto nelle giovanili del Lokomotiv Mezdra, ma ha scritto già la storia del Levsky Sofia diventandone il calciatore esordiente più giovane di sempre. L’8 aprile 2012, infatti, scese in campo a soli 15 anni e 307 giorni. Nella Primavera bianconera ha conquistato tutti, compreso Stramaccioni che lo ha convocato ripetutamente portandolo in panchina in Serie A. E’ una delle “stelline” dell’under 19 bulgara con cui segnò un gol ai pari età dell’Italia un anno fa in un match di qualificazione all’Europeo. Al San Vito, sebbene abbia caratteristiche completamente diverse, non ci sarebbe un tifoso che non lo accosterebbe a Peter Jabov. Un bulgaro diventato a Cosenza un’icona-ultrà.
CLICCA QUI PER IL NUOVO INDIRIZZO FACEBOOK DI COSENZACHANNEL. RICORDATI DI ATTIVARE LE NOTIFICHE!

Related posts