Cosenza CalcioFoto

Addio a Gigi Marulla, parla il medico del Pronto Soccorso. I suoi compagni in obitorio (le foto)

Il dottor Gagliardi: “Era in arresto cardiaco con fibrillazione ventricolare ed è stata fatta una rianimazione cardio-polmonare con il defibrillatore”. Da Padre Fedele a Ciccio Marino, da Urban a Pagliuso: in tanti per l’ultimo saluto.
marulla ileniaGigi Marulla e la maglia rossoblù durante uno spot girato da Ilenia Caputo
Una folla in lacrime di è riversata all’obitorio dell’ospedale di Cetraro. Tantissimi i cosentini presenti tra quelli che da quelle parti hanno la casa estiva o tra chi ha deciso di trascorrere sul Tirreno, questa caldissima domenica di luglio che rimarrà purtroppo indimenticabile. Gigi Marulla si sarebbe sentito male nel primo pomeriggio all’interno della propria abitazione di Cavinia, sita tra i comuni di Cetraro e di Bonifati, mentre innaffiava il giardino. L’ex attaccante del Cosenza, si sarebbe fatto accompagnare immediatamente nel vicinissimo nosocomio cetrarese, all’interno del quale sarebbe entrato sulle proprie gambe ed ancora cosciente. Subito dopo però, la situazione è immediatamente precipitata ed è arrivata la notizia che nessuno avrebbe voluto mai sentire. A raccontare il drammatico pomeriggio in cui la Calabria ha perso uno dei suoi campioni più amati, è proprio il medico del Pronto Soccorso di Cetraro Pasquale Gagliardi. “Gigi Marulla è arrivato al Pronto Soccorso perché ha avuto un malore, almeno così ci hanno riferito – ha spiegato in diretta telefonica dal Tg3 Regione – Ha bevuto una bevanda ghiacciata e questo ci starebbe con l’innesto della patologia che hanno ravvisato le mie colleghe che lo hanno soccorso immediatamente. Lo hanno trovato in arresto cardiaco con fibrillazione ventricolare ed è stata fatta una rianimazione cardio polmonare con il defibrillatore, come da protocollo, ma non si è mai ripreso. Dopo 30 minuti le colleghe hanno tentato il tutto per tutto, ma non c’è stato niente da fare, hanno constatato la morte alle 15.40. E’ arrivato cosciente ma molto sudato al Pronto Soccorso, era stato già male probabilmente, ma il tempo di fare l’elettrocardiogramma ed è andato in fibrillazione ventricolare. E’ un momento bruttissimo per tutti, fa molto male”.  Tanti i personaggi del calcio cosentino presenti però a Cetraro. Uno tra i primi ad arrivare è stato il “Principe” Roberto Occhiuzzi, cetrarese doc. E poi subito dopo Luca Pagliuso con Ciccio Marino, Alberto Urban, Stefano De Angelis ed il dott. Costabile. Intorno alle 19.30 invece l’arrivo dapprima di Sergio Crocco, storico ex capoultras dei rossoblù e poi a seguire di Manolo Mosciaro e Padre Fedele. In arrivo in serata altri rappresentanti della società e del mondo ultras cosentino per dare il loro saluto al capitano di mille battaglie. Sotto qualche foto dei tifosi che si stanno radunando a Cetraro. (Alessandro Storino – Emanuele Melfi)

cetraro 1

cetraro2

fedele a cetraro

Mostra altro

Redazione Cosenza Channel

Cosenza Channel è una testata giornalista nata nel 2008 con l’idea di occuparsi principalmente delle notizie sul Cosenza Calcio. Il successo conseguito sin dai primi anni ha permesso alla testata di avviare una collaborazione televisiva per mandare in onda un format che parlasse di calcio, in particolare dei Lupi e poi delle altre squadre calabresi. La svolta arriva nel 2016, quando la redazione amplia i contenuti del portale d’informazione, pubblicando notizie di attualità. Il 5 settembre 2019 Cosenza Channel si trasforma completamente. Nuova grafica, contenuti esclusivi, con l’obiettivo di crescere e rendere un servizio informativo sempre più attendibile e di qualità.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina