Tutte 728×90
Tutte 728×90

Gli U2, Vasco, Ligabue e Giusy Ferreri: la playlist del Cosenza in ritiro

Gli U2, Vasco, Ligabue e Giusy Ferreri: la playlist del Cosenza in ritiro

Direttamente dallo spogliatoio di Lorica dieci brani selezionati dai calciatori rossoblù per raccontare ai tifosi le lunghe giornate tra i boschi della Sila. Dal pop al rock, Corsi e compagni ascoltano un po’ di tutto…
cosenza con cuffieTutti con le cuffie (ci sono pure quelle di Meluso) per ascoltare la playlist rossoblù
LORICA
Tra un gavettone e una fetta d’anguria, tra una partita a tressette e una ramanzina di Roselli, i calciatori del Cosenza in ritiro trovano anche il tempo per rilassarsi con un po’ di musica quando non sono impegnati nel posare per selfie a raffica o whatsappare con le wags rossoblù. Esiste una colonna sonora già ben definita che accompagna giorno dopo giorno gli allenamenti di Caccetta e compagni, una play-list che se diffusa dagli altoparlanti dello stadio darebbe l’idea precisa di che gruppo ha assemblato Mauro Meluso. Sono dieci le canzoni selezionate per CosenzaChannel.it dallo spogliatoio dei Lupi, che di seguito vi proponiamo svelandone i veri significati, o almeno quelli che ci fanno comodo…
1) SONG FOR SOMEONE. Chissà a chi vorrebbero dedicare il singolo degli U2 i baldi giovanotti che con le cuffie freestyle si gettano sui divani dell’albergo sognando di scappare dal ritiro per un festone sulla costa. Beh, in pista a danzare fino all’alba c’è soltanto “someone” (chissà con chi…!) e non loro.
2) SULLA MIA STRADA. Le cose sono due: o è un messaggio subliminare a Roselli che cerca di inquadrare in schemi prestabiliti l’estro e il talento dei suoi calciatori, o il brano è stato selezionato da uno dei tronisti della rosa mentre urlava sotto la doccia cercando di scimmiottare Ligabue: “C’è chi mi vuole come vuole, un po’ più santo o criminale”. Voi per quale delle due tesi propendete: sms al tecnico o microfono (della doccia) in mano?
3) ME SO MBRIACATO. Scommettiamo una pizza che sia la proposta musicale di Ciancio o Guerriera. Mannarino (o forse “l’odore delle gonne”) evidentemente fa strage di terzini. Del primo spopola sui social un video in cui aizza i tifosi dal palco dell’Arenella dopo la vittoria della Coppa Italia, l’esibizione del secondo la possono ascoltare tutti ogni giorno. Appuntamento fisso: fine allenamento mattutino intorno alle 11,30-12.
4) FOUR FIVE SECONDS. Esattamente il tempo che concederanno gli avversari in campo prima di entrare a gamba tesa tra tibia e perone. La voce incantevole di Rihanna (qui con Kanye West) testimonia la voglia di coccole dei nostri Lupacchiotti. Miao…
5) LEGGERO. Ed ecco che ritorna Ligabue, che sia un messaggio di Roselli per far capire quale vorrebbe fosse il peso medio della squadra? Ma forse per i ragazzi è più la speranza di vivere questo campionato con leggerezza e serenità (o forse per molti di loro è solo un noto locale di Cosenza dove andare a bere qualche drink?!?) … “nella testa un po’ di sole ed in bocca una canzone”.
6) VITA SPERICOLATA. Ma dai, il Blasco? Un giorno faremo dire a Meluso chi è lo Steve McQueen dello spogliatoio. Fino ad allora però bisognerà accontentarsi di bere acqua tonica in un lounge bar di Cosenza. Altro che whisky al Roxy.
7) ROMA-BANGKOK. Beh, è proprio innamorato il giovanotto che ascolta l’ultima produzione di Baby K e Giusy Ferreri. “Volerei da te andando fino a Hong Kong passando per Londra, da Roma e fino a Bangkok”: chissà quanti allenamenti salterebbe per un viaggio così lungo. Indicare domicilio per visita fiscale, please.
8) ARE YOU WITH ME. I Lost Frequencies potrebbero aver regalato al Cosenza un nuovo slogan, ma al contrario. Stavolta uno striscione dovrebbero realizzarlo i calciatori verso i tifosi: “Ci siete voi con me”. Insomma, uno You’ll never walk alone visto dall’altra parte.
9) SHOULDA. Sì, avrebbe dovuto. Ma non c’è spazio per rimorsi e rancori con una stagione che bussa alla porte: quelli li lasciamo a Jamie Woon che si cruccia di aver camminato quando era il momento di correre. Che nessuno decida di imitarlo se non vuole passare più tempo in panchina che in campo.
10) SABATO. Pagherebbero oro per vivere insieme a Jovanotti un “sabato sera in provincia che quando sembra tutto finito poi ricomincia”. Per il momento, però, sabato partiranno per Ascoli. L’unica cosa che ricomincia è la Coppa Italia. (Antonio Clausi)
CLICCA QUI PER IL NUOVO INDIRIZZO FACEBOOK DI COSENZACHANNEL. RICORDATI DI ATTIVARE LE NOTIFICHE!

Related posts