Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cosenza, i primi grattacapi arrivano dall’attacco

Cosenza, i primi grattacapi arrivano dall’attacco

Con Statella fermo una decina di giorni e con Raimondi che forse non partirà per Vicenza, Roselli sta evitando di correre rischi inutili con Arrighini e La Mantia. L’unico sicuro di partire dall’inizio è il bulgaro Vutov.  
bruni e raimondiIl prof Bruni con l’attaccante Raimondi. L’ex Venezia è indietro con la preparazione
I primi problemi stagionali per Giorgio Roselli arrivano dal pacchetto avanzato, ma essendo in piena fase pre-campionato sono da considerarsi all’ordine del giorno. C’è tuttavia da preparare la trasferta di Vicenza e il tecnico rossoblù non sta forzando più di tanto durante gli allenamenti con gli uomini dell’attacco. Chi per un motivo, chi per un altro, quasi tutti hanno dei piccoli fastidi che complicano la vita al trainer umbro. Partiamo con ordine dal centrocampo e dalla corsia mancina, che rispetto all’out destro è decisamente più sbilanciata in avanti. Per Statella si sospetta uno stiramento e ne avrà almeno per dieci giorni, mentre il Cosenza aspetta ancora il transfert del Genoa per Ventre. Altre soluzioni? Due soltanto: adattare Guerriera in un ruolo che non ha mai ricoperto ma che ad Ascoli gli ha permesso di cambiare volto al match o spostare Criaco sul suo piede naturale. Insomma, al Menti l’ala sinistra sarà uno di questi due e dalla parte opposta non è da escludere che venga avanzato Corsi. Sulla prima linea quasi sicuro di giocare dall’inizio è Vutov, l’unico a non aver manifestato fastidi di alcun genere. Gli scongiuri dello staff tecnico sono autorizzati, ma i loro pensieri sono tutti rivolti ad Arrighini, La Mantia e Raimondi. L’ex bomber del Pontedera lavora a ritmo ridotto e non ha sostenuto la partitella contro la Berretti: il problema al tendine del ginocchio che ha condizionato il suo soggiorno a Lorica non va sottovalutato ed è probabile che si accomodi in panchina come nelle Marche. La Mantia ieri è stato tenuto momentaneamente a riposto per poi essere schierato una mezzoretta al centro dell’attacco: l’impressione è che alla fine indossi la maglia numero nove. Non dovrebbe volare in Veneto (aereo prenotato per sabato pomeriggio, ndr) l’ultimo arrivato Raimondi: è indietro nella preparazione e nessuno vuole correre rischi inutili. Ma potrebbe imbarcarsi ugualmente per stare col gruppo ed inserirsi meglio. (Antonio Clausi)
CLICCA QUI PER IL NUOVO INDIRIZZO FACEBOOK DI COSENZACHANNEL. RICORDATI DI ATTIVARE LE NOTIFICHE!

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it