Tutte 728×90
Tutte 728×90

Roselli: “Gambe pesanti, ma la preparazione è entrata nel vivo”

Roselli: “Gambe pesanti, ma la preparazione è entrata nel vivo”

Il tecnico del Cosenza: “Mi piace molto l’atteggiamento dei miei ragazzi. Nessuno, pur affaticato, vuole lasciare il campo e lotta su ogni pallone. Ci serviva proprio un’amichevole del genere con avversari agguerriti”.
roselli curiosita droneGiorgio Roselli incuriosito dal telecomando del drone che ha ripreso la parte iniziale del match
LUZZI
Giorgio Roselli a fine partita cerca di cogliere gli aspetti positivi di un test contro una formazione dilettantistica, ma che non ha tirato indietro la gamba. Se per il Cosenza è stata vittoria larga nel punteggio (6-0, clicca qui per la cronaca), la Luzzese è uscita a testa alta. “E’ stata un’amichevole tosta anche dal punto di vista temperamentale – spiega il tecnico rossoblù -. I nostri avversari sono entrati in maniera dura sulla palla, senza avere però l’intenzione di fare male. In estate servono questo tipo di partite e servivano specialmente a noi dopo le due gare di Tim Cup”. I muscoli di alcuni protagonisti sono sembrati appesantiti. “Più che la condizione andava tastato il lavoro degli ultimi giorni, molto pesante, specialmente quello di ieri. Oggi infatti c’erano in campo diversi ragazzi acciaccati, ma lo spirito dimostrato è sempre lo stesso e mi piace molto. In vista dell’inizio di campionato vorrei recuperare tutti e nel più breve tempo possibile. Non so se sarà possibile, ma i problemi li hanno tutte le squadre”. Piccolo campanello d’allarme per il capitano. “Caccetta ha preso una botta sul muscolo ed ha sbagliato a rimanere in campo per tutti i 45′, perché so che ci vorrà qualche giorno adesso per recuperarlo pienamente”. Soprano e gli altri baby erano gli osservati speciali. “I giovani? Qualcuno è più avanti, qualcuno un po’ più indietro come Ventre, che viene però da un fastidio di tipo muscolare. Ripeto che in questa fase stiamo affrontando gli esercizi più dispendiosi dell’intera preparazione. Caleremo gradualmente di intensità e ci sta che adesso qualcuno sia a mezzo servizio”. Chiusura dedicata alle decisioni assunte dal Tribunale Nazionale Federale. “Le sentenze di primo grado? Non sono definitive e da ciò che ho letto c’è una logica: dove c’è il presidente di mezzo è arrivata la retrocessione, dove invece sono coinvolti altri dirigenti sono arrivate delle penalizzazioni. Bisogna solo aspettare l’appello da cui scaturirà poi la composizione del nostro girone”. (Emanuele Melfi)
CLICCA QUI PER IL NUOVO INDIRIZZO FACEBOOK DI COSENZACHANNEL. RICORDATI DI ATTIVARE LE NOTIFICHE!

Related posts