Tutte 728×90
Tutte 728×90

Svelato il secondo murale per Marulla. Kevin: “Papà avrebbe sorriso”

Svelato il secondo murale per Marulla. Kevin: “Papà avrebbe sorriso”

Alla presenza del sindaco Occhiuto e del presidente del Cosenza Guarascio, l’amministrazione comunale ha presentato l’opera dell’artista Lucamaleonte. E’ situata di fianco a quella di Flavio Fanelli.
foto murale2marullaGuarascio, Kevin, la portavoce di Occhiuto Iole Perito e il sindaco di Cosenza (foto cava)
Alle 11 alla presenza della famiglia di Marulla il sindaco Mario Occhiuto ha presentato il nuovo murales realizzato accanto alla già nota gigantografia della figurina-cult a firma di Flavio Favelli. Il progetto delle residenze artistiche The Bocs-Art non si è infatti fermato neanche a ferragosto, e questa volta ha visto coinvolto un importante street artist italiano. Si tratta di Lucamaleonte, nickname dell’artista romano classe 1983, arrivato a Cosenza per la realizzazione della seconda opera dedicata a Marulla. Stessa location, la parete prima del ponte Mancini, stesso tema, stile differente e pennellate rossoblù. Un altro tassello compone quindi la muraglia cosentina che ancora più in là, in seguito, secondo l’indirizzo segnato appunto da Occhiuto a rispetto di un uomo e del ricordo che ha saputo lasciare, ospiterà altri murales ispirati al calciatore storico del Cosenza. “L’emozione è molto forte – ha detto Kevin Marulla – Voglio essere lucido per ringraziare il Sindaco e tutti quelli che hanno contribuito alla realizzazione di queste opere d’arte. La prima è un punto di vista molto sottile della sua assenza della sua mancanza, la seconda è un’opera più diretta all’aspetto sportivo. Sono sicuro che mio padre vedendo la prima opera avrebbe fatto un sorriso, proprio quello raffigurato nella seconda. Papà è stato un uomo di grandi valori, di grande umiltà. E’ rimasta sempre una persona di una semplicità incredibile che ha fatto tanto e ancora oggi si trovava in imbarazzo quando qualcuno gli faceva notare la sua grandezza. Spero che grazie alla sua figura riusciremo a rasserenare il clima di questo calcio e stemperare un po’ i toni di uno sport che deve tornare ad incarnare i vecchi valori”. Gli fa eco il sindaco Occhiuto. “Queste opere d’arte erano un qualcosa che dovevamo a tutti: alla famiglia Marulla, ai tifosi, alla città e al nostro Campione – ha spiegato il primo cittadino che poi si è fermato a parlare un po’ col presidente Guarascio – Una figura molto importante, era un uomo che aveva doti importanti che poi si sono sommate a quelle sportive. Un esempio che deve essere seguito da tutti i giovani. E’ una parete che vogliamo dedicare a tutti i campioni, siamo partiti da Marulla, gli artisti hanno voluto fare un regalo alla città. La prima interpreta l’assenza di Gigi, nella seconda sorride alla città. Complessivamente è un’opera che sarà ricordata per sempre, la discussione ci ha aiutato moltissimo. E’ un primo tassello di una parete che vogliamo dedicare a tutti i Campioni della città di Cosenza. Lui, come altri, fa parte dell’identità di una città, abbiamo dato un segnale importante: la figura di Marulla incarna lo spirito sportivo e le grandi doti di umanità”.
CLICCA QUI PER IL NUOVO INDIRIZZO FACEBOOK DI COSENZACHANNEL. RICORDATI DI ATTIVARE LE NOTIFICHE!

Related posts