Cosenza Calcio

Un campionato già pazzo. Ecco i tabellini dopo il primo turno di Lega Pro/C

In attesa di Benevento e Catania, sorprese clamorose come il ko del Lecce in casa e del Foggia a Pagani. Solo il Cosenza ha rispettato i pronostici della vigilia.

Tante sorprese nella prima giornata di campionato nel Girone C della Lega Pro. Nell’anticipo del sabato arriva il primo risultato a sorpresa. Il Foggia, infatti, cade sul terreno di gioco della Paganese che vince per 2-1 grazie alle reti dell’ex Cosenza Caccavallo e di Deli, inutile la rete in pieno recupero per i satanelli di Sarno. Nella giornata di ieri, l’altro risultato a sorpresa arriva da Melfi dove i padroni di casa si impongono per 2-0 contro la Juve Stabia. Decide il match una doppietta di Cason nella ripresa. Colpaccio della Casertana, invece, sul campo del Catanzaro. I campani portano a casa tre punti importantissimi grazie ad una rete dell’ex Cosenza Gianluca De Angelis. Rispetta il pronostico, con non poche difficoltà, il Cosenza che ha la meglio del Martina soltanto nel finale grazie ad un rigore trasformato da La Mantia. Vince di misura l’Ischia contro i Castelli Romani. Il gol vittoria è di Fall al 10’. Con lo stesso punteggio anche il Matera si impone tra le mura amiche contro l’Akragas grazie ad una rete in extremis di Gammone.  L’ultimo colpo di giornata è quello dell’Andria che nel posticipo espugna il Via del Mare di Lecce grazie alla doppietta di Strambelli e al gol di Onescu, a nulla serve la rete di Moscardelli per i giallorossi. La prima giornata si concluderà il 16 settembre quando verranno recuperate anche le sfide tra Benevento-Messina e Monopoli-Catania. Ecco tutti i tabellini. (Antonello Greco)

PAGANESE-FOGGIA 2-1
PAGANESE (4-3-3):
Marruocco 6.5; Esposito 5.5, Rosania 6.5, Magri 6.5, Palomeque 6.5; Guerri 6, Carcione 6, Deli 7.5 (36′ st Grillo sv); Cunzi 6, Caccavallo 7, Cicerelli 6. A disp: Borsellino, Schiavino, Sorbo, Palmiero, De Feo, Martiniello, Formisano, Catapano. Allenatore: Grassadonia 7
FOGGIA (4-3-3): Narciso 7.5; Angelo 4.5 (38′ st Bencivenga sv), Coletti 6, Gigliotti 5.5 (37′ st De Giosa sv), Agostinone 6; Gerbo 6, Quinto 5.5, Riverola 5 (22′ st Bollino 6); Sarno 6.5, Iemmello 6, Sainz-Maza 6.5. A disp.: Micale, Bencivenga, Loiacono, Di Chiara, Agnelli, Ricciardi, Lodesani, Bollino, Tarolli. Allenatore: De Zerbi 6 ARBITRO: Luciano di Lamezia
RETI: 43′ pt Caccavallo, 32′ st Deli, 49′ st Sarno
NOTE: Spettatori 1500 circa. Ammoniti: Esposito, Palomeque, Cicerelli, Rosania, Marruocco, Gerbo, Angelo, Quinto. Angoli 6-1 per il Foggia. Recupero: 2′ pt, 5′ st.

 

CATANZARO-CASERTANA 0-1
CATANZARO (3-5-2): Scuffia 6.5; Priola 5.5, Orchi 6, Ricci 6; Calvarese 6, Agnello 5.5 (9′ st Foresta 6), Selvatico 6, Giampà 4.5 (18′ st Taddei 6), Squillace 6; Mancuso 6, Razzitti 6. A disp.: Grandi, Sirigu, Caselli, Maita, Barillari, Fulco, Caruso, Ingretolli Allenatore: D’Urso 5
CASERTANA (3-5-2): Gragnaniello 6; Rainone 6, Idda 6.5, Murolo 6; Mangiacasale 6.5 (47′ st Pezzella sv), Agyei 6, Capodaglio 6, Mancosu 7 (40′ st Ciotola sv), Tito 6; De Angelis 7.5, Diakite 6 (26′ st De Marco sv). A disp.: Maiellaro, Gala, D’Alterio, Finizio, Kuseta, Canalini, Negro, Cesarano. Allenatore: Romaniello 6
ARBITRO: Strippoli di Bari
RETI: 3′ pt De Angelis.
NOTE: spetattori 2454 di cui 781 abbonati; incasso di 23350 euro; ammoniti Giampà, Agnello, Murolo, Idda. Angoli 5-2 per il Catanzaro. Recupero: 1′ pt; 3′ st.

ISCHIA-LUPA CASTELLI ROMANI 1-0
ISCHIA (4-4-2):
Mirarco 6; Florio 6.5 (24′ st Porcino 6), Moracci 7, Izzillo 7.5, Bruno 6.5; Armeno 7, Filosa 6.5, Calamai 6; Mancino 6.5 (38′ st Meduri sv), Fall 7, Kanoute 6 (46′ st Manna sv). A disp.: Iuliano, Mercadante, Guarino, Savi, Bargiggia, Palma. Allenatore: Bitetto 6.5
LUPA CASTELLI ROMANI (4-3-3): Tassi 7; Rosato 4.5, De Gol 6, Petta 6, Colantoni 6.5; Strasser 5.5 (14′ st Icardi 5.5), Ricamato 5 (8′ st Ferrari 5.5), Volpe 5.5; Morbidelli 6, Scardina 6.5 (18′ st Roberti 5.5), Siclari 6. A disp.: Ceccucci, Carta, Mazzei, Montesi. Allenatore: Galluzzo 6
ARBITRO: Camplone di Pescara
RETI: 10′ pt Fall
NOTE: Spettatori 500 circa. Ammoniti: Ferrari, Icardi. Angoli 5-2. Recupero: 1′ pt, 4′ st

MATERA-AKRAGAS 1-0
MATERA (3-4-3):
Bifulco 6.5; Di Lorenzo 7, Zaffagnini 6, Ingrosso 6.5; Meola 6.5, Armellino 6.5, De Rose 6, Tomi 6 (26′ st Zanchi 6); Carretta 7, Kurtisi 5.5 (14′ st Regolanti 6), Letizia sv (4′ pt Gammone 6.5). A disp.: Russo, Scognamillo, Piccinni, Rolando, D’Angelo, Pagliarini, Biscarini, Dammacco, D’Agostino. Allenatore: Dionigi 6.5.
AKRAGAS (3-5-2): Maurantonio 5.5; Thiago Cazè 6, Marino 6, Capuano 6.5 (48′ pt Avreni 6); Scrugli 6.5, Vicente 6 (11′ st Salandria 5), Almiron 5, Zibert 5, Sabatino 6; Leonetti 5.5, Cristaldi 5 (27′ st Di Piazza 5.5). A disp.: Vono, Roghi, Mauri, Fiore, Madonia, Lovric, Lo Monaco. Allenatore: Legrottaglie 6
ARBITRO: Mastrodonato di Molfetta
RETE: 45′ st Gammone.
NOTE: Spettatori 3.000 circa. Ammoniti: Vicente, Meola, Di Lorenzo, Scrugli, Sabatino, Leonetti, De Rose. Angoli: 7-1 per il Matera. Recuperi: 4′ pt, 3′ st.

MELFI-JUVE STABIA 2-0
MELFI (4-2-3-1):
Santurro 7.5; Annoni 6.5, Cason 8, Di Nunzio 7, Nicolao 7.5; Giacomarro 7, Prezioso 7; Canotto 7 (40′ st Maimone sv), Herrera 7, Longo 6.5 (45′ st Amelio sv); Lescano 6.5 (42′ st Masini sv). A disp.: Zanotti, Chiariello, Scognamiglio, Madia, Masia, Finazzi. Allenatore: Palumbo 7
JUVE STABIA (4-4-2): Russo 6; Cancellotti 4.5, Polak 5, Migliorini 4.5, Contessa 5, Nicastro 5, Obodo 5 (34′ st Palma sv), Carrotta 5.5, Arcidiacono 4.5, Ripa 5, Gatto 5 (23′ st Gomes 5). A disp.: Modesti, Romeo, Mileto, Liotti, Carillo, Buondonno, Caserta. Allenatore: Ciullo 5
ARBITRO: Dionisi (Aquila)
RETI: 15′ st e 36′ st Cason
NOTE: Giornata di sole, spettatori 800 circa. Ammoniti Herrera, Contessa. Angoli 8-6 per il Melfi. Recupero: 2′ pt, 3′ st.

LECCE (4-3-3): Benassi 6; Lo Bue 5.5 (35’st Vecsei sv), Liviero 5.5, Gigli 5, Papini 5; Camisa 5, Suciu 5 (1’st Carrozza 5.5), Pessina 5.5 (21’st Lepore 5.5); Moscardelli 6, Surraco 5.5, Curiale 5.5. A disp.: Perucchini, Legittimo, Freddi, Rosafio, Cicerello, Bleve. Allenatore: Asta 4.5
FIDELIS ANDRIA (4-3-1-2): Poluzzi 6; Tartaglia 6 (25’st Matera 6), Bisoli 6, Stendardo 6.5, Cortellini 6; Fissore 6.5, Onescu 7, Piccinni 6.5; Grandolfo 7 (47’ st Cianci sv); Strambelli 7.5, Morra 6.5 (8’st Aya 6). A disp.: Cilli, Ferrero, Paterni, Alhassan, Bangoura, Capellini, Kristo. Allenatore: D’Angelo 7.5
ARBITRO: Di Ruberto di Nocera Inferiore
MARCATORI: 5 ’pt Onescu (F), 26’ pt Grandolfo (F), 20’ st Moscardelli (L), 49’st Strambelli (F, rig.)
NOTE: spettatori 11mila circa. Ammoniti: Surraco, Livero, Papini (L), Cortellini, Onescu (FA). Angoli: 10-5 per il Lecce. Recupero: 2’ pt e 4’ st.

Mostra altro

Redazione Cosenza Channel

Cosenza Channel è una testata giornalista nata nel 2008 con l’idea di occuparsi principalmente delle notizie sul Cosenza Calcio. Il successo conseguito sin dai primi anni ha permesso alla testata di avviare una collaborazione televisiva per mandare in onda un format che parlasse di calcio, in particolare dei Lupi e poi delle altre squadre calabresi. La svolta arriva nel 2016, quando la redazione amplia i contenuti del portale d’informazione, pubblicando notizie di attualità. Il 5 settembre 2019 Cosenza Channel si trasforma completamente. Nuova grafica, contenuti esclusivi, con l’obiettivo di crescere e rendere un servizio informativo sempre più attendibile e di qualità.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina