Tutte 728×90
Tutte 728×90

Il sorriso, l’arma in più

Il sorriso, l’arma in più

Grandi sorrisi alla ripresa degli allenamenti dopo la vittoria con il Martina Franca. Roselli scherza con i giocatori rossoblù, la prima vittoria in casa sembra aver dato serenità a tutto l’ambiente.

Sognare non costa nulla, si sa. La prima in casa con il Martina Franca, sbloccata solo a pochissimi minuti dal termine da un calcio di rigore trasformato da Andrea La Mantia, ha fortificato la consapevolezza di poter fare molto bene ad un gruppo già ben collaudato, con i “vecchi” – come dichiarato da Blondett nella conferenza stampa di ieri – a guidare la ciurma. Diciamolo chiaramente: nel match di domenica il Cosenza aveva tutto da perdere. Una squadra, quella guidata da Incocciati, tosta, compatta e difficile da bucare contro un’altra – il Cosenza – già in volo dopo le ottime prestazioni contro Ascoli e Vicenza nei primi turni di Tim Cup. I rossoblù hanno un obiettivo ben dichiarato e steccare la prima non sarebbe stato di buon auspicio per le polemiche che avrebbero accompagnato le due settimane di stop forzato. E invece è andata come doveva andare. Non a caso alla ripresa degli allenamenti i grandi sorrisi sfoggiati da tutti – Roselli in testa (che ha scherzato con i suoi ragazzi a più riprese) – sono stati un segno evidente che il peso di vincere la prima di campionato era davvero un macigno. Chi ben comincia è a metà dell’opera.

Related posts