Tutte 728×90
Tutte 728×90

Giudice Sportivo: tre calciatori squalificati

Giudice Sportivo: tre calciatori squalificati

Un’ammenda anche alla Juve Stabia per il comportamento dei suoi sostenitori durante il match perso in casa contro il Lecce.

Il Giudice Sportivo Not. Pasquale Marino, assistito dal Rappresentante dell’A.I.A. Sig. Roberto Calabassi, nella seduta del 14 Settembre 2015 ha adottato le deliberazioni che di seguito integralmente si riportano:

AMMENDE SOCIETA’:
3000 euro JUVE STABIA S.R.L.
perchè propri sostenitori durante la gara lanciavano sul terreno di gioco ed anche in direzione della panchina della squadra avversaria numerose bottigliette d’acqua semipiene, senza colpire; i medesimi lanciavano in direzione di una assistente arbitrale alcuni accendini in plastica e numerosi sputi, senza colpire; per indebita presenza negli spogliatoi al termine della gara di persone non identificate, ma riconducibili alla società
500 euro LECCE SPA per indebita presenza negli spogliatoi al termine della gara di persone non identificate, ma riconducibili alla società.
500 euro MATERA CALCIO S.R.L. per indebita presenza negli spogliatoi dopo il termine della gara di persona riconducibile alla società.

CALCIATORI:
SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA
MANGIAPELO
MICHELE (LUPA ROMA F.C. S.R.L.) perchè quale portiere giocava il pallone con le mani fuori dall’area di rigore impedendo all’avversario una chiara occasione da rete.
LIVIERO MATTEO (LECCE SPA) per doppia ammonizione entrambe per condotta scorretta verso un avversario.
ROSANIA DANIELE (PAGANESE CALCIO 1926 SRL) per doppia ammonizione entrambe per condotta scorretta verso un avversario.

 

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it