Tutte 728×90
Tutte 728×90

E’ questo il Cosenza? Cocuzza e il Messina lo affondano (2-0)

E’ questo il Cosenza? Cocuzza e il Messina lo affondano (2-0)

Prova incolore dei rossoblù che al San Filippo vengono piegati da una doppietta dell’attaccante peloritano. Preoccupano e molto la sterilità offensiva e la qualità del gioco.

MESSINA Un Cosenza che più brutto non si può esce con le ossa rotte dal San Filippo e col morale sotto i tacchi per aver disputato un incontro grigio senza dare mai l’impressione di poter fare male ai giallorossi. Il 2-0 maturato in Sicilia è giusto, ma la sterilità offensiva dei Lupi e la difficoltà di manovra quando non c’è Caccetta sono un campanello d’allarme che deve far riflettere a sette giorni dal derby. Ad inizio match non ce la fa La Mantia e Roselli è costretto a modificare la formazione come già ieri in sala stampa aveva preannunciato. Con Arrighini in avanti c’è Vutov per una prima linea tutta di qualità, mentre a centrocampo è Corsi il prescelto per non far rimpiangere Caccetta. In difesa ci sono Ciancio e Pinna ai lati della coppia Tedeschi-Blondett che protegge Perina. Sulle ali, infine, spazio a Criaco e Statella. Di Napoli risponde con un modulo speculare con Cocuzza tandem in attacco. In campo c’è anche l’ex Fornito. Bagnato il campo per almeno un’ora prima del fischio d’inizio. Il Messina la chiude con un gol per tempo di Cocuzza, migliore in campo e match-winner in assoluto. Il Cosenza non è rimandato, ma bocciato sonoramente. (Antonio Clausi)
CRONACA.
1’ Partiti. Al Cosenza il primo pallone.
1′ Subito Vutov pericoloso con un colpo di testa su azione di corner: palla alta.
3′ Secondo corner per il Cosenza che sembra essere partito col piede giusto
4′ Messina in vantaggio. Gustavo calcia dalla distanza, la difesa smorza e Cocuzza si ritrova solo davanti a Perina: 1-0.
19′ Break del Messina a centrocampo con Fornito. Gustavo prova la rasoiata, ma Perina si distende e devia miracolosamente in corner.
20′ Messina passato al 4-2-3-1 con Gustavo a destra, Padulano a sinistra e Barraco dietro Cocuzza.
29′ Primo cambio del match: dentro Burzigotti per Fabrotta infortunato.
34′ Barraco ci prova dalla distanza ma la palla termina alta.
40′ Cosenza spuntato, incapace di orchestrare un’azione offensiva pericolosa contro un Messina ben disposto in campo.
45′ Concessi due minuti di recupero.
45’+2 Squadre negli spogliatoi.
SECONDO TEMPO
1′ Squadre in campo senza alcun cambio.
4′ Raddoppio del Messina. Ancora Cocuzza che incorna alla perfezione su un cross di Padulano dopo un break in mezzo al campo: 2-0.
7′ Dentro Raimondi per Vutov che non ha inciso.
11′ Dentro Fiordilino per Criaco: Cosenza con il 4-3-3.
12′ Statella sfonda a sinistra, entra in area, ma nell’area piccola non c’è nessuno.
14′ Addario si sporca i guantoni su una punizione di Raimondi volando sotto il sette.
17′ Di Napoli cambia Barraco con Tavares.
22′ Palo di Arrigoni con un tiro dalla distanza.
22′ Ultima carta di Roselli: fuori Corsi e dentro Ventre. Ora è 4-2-4.
27′ Occasionissima per Arrighini imbeccato da Arrigoni: l’attaccante cicca la palla solo davanti ad Addario.
27′ Nel Messina fuori Vagenin per Bramati.
43′ Padulano ci prova col sinistro: palla sui tabelloni.
44′ Pinna tenta la conclusione mancina che però sorvola la traversa.
45′ Arrigoni dalla distanza trova i pugni di Addario.
45′ Concessi 3′ recupero.
45’+3 Squadre negli spogliatoi. Messina batte Cosenza 2-0.

Il tabellino:
MESSINA (4-4-2): Addario; Fabrotta (29′ pt Burzigotti), Palumbo, Martinelli, De Vito; Vagenin (27′ st Bramati), Giorgione, Fornito, Barraco (17′ st Tavares); Padulano, Cocuzza. A disp.: Di Stasio, Bossa, Russo, Barilaro, Fusca, Baccolo. All.: Di Napoli
COSENZA (4-4-2): Perina; Ciancio, Tedeschi, Blondett, Pinna; Criaco (11′ st Fiordilino), Arrigoni, Corsi (22′ st Ventre), Statella; Arrighini, Vutov (7′ st Raimondi). A disp.: Saracco, Guerriera, Soprano, Di Somma, La Mantia. All.: Roselli
ARBITRO: D’Apice di Arezzo
MARCATORI: 4′ pt e 4′ st Cocuzza
NOTE: Spettatori circa 2500 con rappresentanza ospite. Ammoniti: Statella (C), Arrigoni (C), Giorgione (M), Barraco (M); Corner: 8-5 per il Cosenza; Recupero: 2′ pt – 3′ st

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it