Tutte 728×90
Tutte 728×90

Giudice sportivo: cinque squalificati

Giudice sportivo: cinque squalificati

Multe comminate a Catanzaro, Catania e Matera per il comportamento dei loro sostenitori. Falcidiata l’Akragas che perde due calciatori in vista del prossimo match.

Il Giudice Sportivo Not. Pasquale Marino, assistito dal Rappresentante dell’A.I.A. Sig. Roberto Calabassi, nella seduta del 28-29 Settembre 2015 ha adottato le deliberazioni che di seguito integralmente si riportano:

AMMENDE SOCIETA’:
500 euro CATANIA SPA perché propri sostenitori introducevano e facevano esplodere nel proprio settore un petardo, senza conseguenze.
500 euro CATANZARO CALCIO 2011 SRL perché propri sostenitori in campo avverso, più volte durante la gara, intonavano cori offensivi verso la terna arbitrale.
500 euro MATERA CALCIO S.R.L. perchè un proprio tesserato rientrando negli spogliatoi al termine della gara danneggiava, in presenza del commissario di campo, la porta dello spogliatoio con un calcio (obbligo risarcimento danni, se richiesto).

CALCIATORI:
SQUALIFICA PER DUE GARE EFFETTIVE
LEONETTI VITO (AKRAGAS CITTADEITEMPLI) per atto di violenza verso un avversario con il pallone non a distanza di gioco.
VONO ALESSANDRO (AKRAGAS CITTADEITEMPLI) per comportamento offensivo verso la terna arbitrale (r.A.A., calc.ris.).
SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA
PAPINI ROMEO (LECCE SPA) per proteste verso l’arbitro e per simulazione di fallo.
PETTA ANDREA (LUPA CASTELLI ROMANI SRL) entrambe per condotta scorretta verso un avversario.
ZANCHI ANDREA (MATERA CALCIO S.R.L.) entrambe per condotta scorretta verso un avversario.

 

Related posts