Tutte 728×90
Tutte 728×90

D’Urso: “Io in discussione? Normale senza i risultati”

D’Urso: “Io in discussione? Normale senza i risultati”

Il tecnico del Catanzaro: “Contro il Cosenza sarà il derby dei tifosi, dei calciatori e dei giornalisti. Vinceremo grazie anche all’aiuto del nostro pubblico. Noi siamo in crescita”.

Alla vigilia del derby tra Catanzaro e Cosenza, in programma domani alle 14.30 allo stadio Ceravolo, a parlare, nella conferenza stampa di presentazione del match, è il tecnico giallorosso Massimo D’Urso. Il tecnico non sembra infastidito dalle voci che lo vedono in bilico sulla panchina delle Aquile dopo l’avvio drammatico di campionato (“Io in discussione? E’ normale senza i risultati”) e spera di fare un buon risultato nel derby per poter risalire la china. Per fare ciò, si affiderà probabilmente al 3-5-2 e  conta sull’apporto del proprio pubblico per trarre energie supplementari.
Momento difficile, c’è chi afferma che non è il momento opportuno per affrontare il derby e, invece, c’è chi dice che cade a pennello per trovare nuove motivazioni. Lei come lo vede?
“È una partita particolarissima e importantissima dove tutti ci auguriamo di vincere. È una partita che ha una tradizione importante e capita nel momento piu sbagliato guardando i risultati. Però sono le classiche partite che ti possono cambiare la vita perchè facendo risultato, si aprirebbe un mondo nuovo e la squadra acquisisce consapevolezza nei propri mezzi. In settimana abbiamo lavorato bene e ci aspettiamo di fare una buona partita”.
Quella di domani è una partita dove è necessario mettere intensità e grinta. Sono gare che spesso vengono decise dai singoli. Potrebbe Giampà l’uomo decisivo?
“Mimmo è un gocatore importante. Questa sfida, da catazarese, la sentirà particolarmente. Abbiamo provato soluzioni sia con lui che senza di lui. Vedremo nelle prossime ore se schierarlo dal primo minuto o meno”.
Lei ha già assaporato il derby tra Catanzaro e Cosenza. Sa cosa significano…
“Io ho un brutto ricordo nel derby di Coppa Italia dello scorso anno. Sappiamo tutti come è finito, sappiamo come si sono espressi quelli del Cosenza. Quello è un brutto ricordo che mi porto dietro. Ho grande rispetto per l’avversario ma voglio vincere anche per cancellare quel pesante KO”.
Lei sa come si battono i rossoblù, c’è già riuscito l’anno scorso in campionato. Rispetto a quel Cosenza, che squadra si aspetta e che Catanzaro vedremo?
“Non sappiamo come si batte il Cosenza, ma lavoriamo per farlo. Abbiamo provato qualche accorgimento tattico per metterli in difficoltà . Dato che si tratta di una partita molto particolare i nostri dovranno mettere in campo tutte le risorse in termini di corsa, grinta, cattiveria e sacrificio. L’imperativo è vincere anche senza convincere. Venduti pochi biglietti? Non penso che la tifoseria faccia mancare il suo apporto domani. Questa è la partita di tutti, sopratutto dei tifosi, ma anche dei calciatori e dei giornalisti. Il modulo per domani? Al 90% sarà il 3-5-2”. (Francesco Pellicori)

 

 

Related posts