Tutte 728×90
Tutte 728×90

Arrighini si sblocca, ma il Cosenza non sbanca Catanzaro (1-1)

Arrighini si sblocca, ma il Cosenza non sbanca Catanzaro (1-1)

Il bomber pisano segna sotto la Curva Est al 16′, ma al 25′ arriva pareggio di Razzitti su calcio di rigore. Applausi dal settore ospite per i Lupi che hanno sudato la maglia.

CATANZARO Un pareggio che al fischio d’inizio nessuno avrebbe voluto, ma che alla fine scontenta di più il Cosenza passato in vantaggio con Arrighini, sbloccatosi proprio nel derby. L’1-1 dagli undici metri di Razzitti salva la panchina di D’Urso e regala agli almanacchi una gara sì combattuta (svariati i cartellini gialli sventolati da Tardino di Milano, ndr), ma anche con pochi spunti tecnici. I Lupi hanno mostrato dei timidi progressi rispetto a Messina, ma specialmente nella prima frazione hanno mancato di qualità nel rifinire gli attaccanti. Non c’è il pubblico delle grandi occasioni al Ceravolo di Catanzaro per il derby di Calabria. Roselli alla fine sceglie Corsi e gli affida la maglia numero due. A sinistra gioca Ciancio con la coppia Blondett-Tedeschi davanti a Perina. Centrocampo con Fiordaliso al posto di Caccetta, in attacco c’è La Mantia al fianco di Arrighini. D’Urso risponde col 3-5-2, lascia in panchina l’ex Bernardi e affida al tandem Razzitti-Agodirin la prima linea. Escluso Selvatico in favore della fantasia di Taddei. Come detto, nella ripresa ad Arrighini risponde Razzitti. (Antonio Clausi)
CRONACA.
1′ Cosenza in maglia verde, si parte con il pallone ai Lupi
2′ Ginocchiata di Razzitti sulla schiena di Arrigoni, subito rissa! Ammoniti Fiordino e Giampà
13′ Entrati nel settore ospiti i 320 sostenitori del Cosenza.
15′ Agnello ci prova dalla distanza su punizione, ma la palla termina fuori.
19′ Ricci crossa per Giampà, l’incornata è fuori misura. Le Aquile però guadagnano metri
35′ I Lupi mancano di concretezza sulla trequarti e non riesce a rifornire a dovere Arrighini e La Mantia
36′ Punizione di Agnello che Perina respinge con i pugni. Contropiede del Cosenza che, ancora, manca nell’ultimo passaggio un volta smarcato Arrighini
44′ Agnello prova la rasoiata, ma la sfera termina sui cartelloni
45′ Squadre negli spogliatoi senza recupero.
SECONDO TEMPO.
1′ Gara ripresa senza alcun cambio.
4′ Proteste giallorosse per un presunto fallo di Ciancio su Agodirin in area: Tardino sorvola
5′ Ci prova Statella ma il suo tiro è debole e finisce tra le braccia di Scuffia
6′ Finisce la partita di La Mantia, al suo posto Raimondi
16′ COSENZA IN VANTAGGIO. Azione dirompente di Statella a sinistra. Assist basso per Raimondi che di tacco svirgola. Arrighini fa 1-0. Esplode la Curva Est
17′ D’Urso sostituisce Agodirin per Mancuso
24′ Calcio di rigore per il Catanzaro: atterrato Razzitti
25′ PAREGGIO DEL CATANZARO. Dagli undici metri Razzitti è freddo e gonfia la rete: 1-1
30′ Velleitaria una punizione di Raimondi: palla fuori
33′ Nel Catanzaro fuori Taddeo per Foresta
35′ Finisce il derby per Criaco. Entra Guerriera
45′ D’Urso mette dentro Bernardi per Maita.
45′ Segnalati 5′ di recupero
45’+1 Salvataggio miracoloso di Blondett su Foresta in area di rigore
45+4′ Deviato in corner un tiro di Statella

CATANZARO (3-5-2): Scuffia; Priola, Moi, Ricci; Squillace, Maita (45′ st Bernardi), Giampà, Agnello, Taddei (33′ st Foresta); Razzitti, Agodirin (17′ st Mancuso). A disp.: Grandi, Sirigu, Orchi, Caselli, Fulco, Selvatico, Caruso, Ingretolli, Barillari. All. D’Urso
COSENZA (4-4-2): Perina; Corsi, Tedeschi, Blondett, Ciancio; Criaco (35′ st Guerriera), Arrigoni, Fiordilino, Statella; Arrighini, La Mantia (6′ st Raimondi). A disp.: Saracco, Pinna, Soprano, Di Somma, Guerriera, Vutov, Ventre. All.: Roselli
ARBITRO: Tardino di Milano
MARCATORI: 16′ st Arrighini (Cs), 25′ st Razzitti (Cz, rig.)
NOTE: Spettatori circa 2000 con 320 sostenitori del Cosenza sistemati in Curva Est. Ammoniti: Giampà (Cz), Fiordilino (Cs), La Mantia (Cs), Criaco (Cs), Blondett (Cs), Ciancio (Cs), Maita (Cz), Moi (Cz), Arrighini (Cs); Corner: 3-2 per il Cosenza; Recupero: 0′ pt – 5′ st

Related posts