Tutte 728×90
Tutte 728×90

De Angelis a Co.Ch.: “Sono legato al Cosenza, se segno non esulto”

De Angelis a Co.Ch.: “Sono legato al Cosenza, se segno non esulto”

L’ex attaccante del Cosenza è rimasto legato alla maglia rossoblù: “Ho tanti amici lì, non nascondo che per me è una partita particolare. Mi sono lasciato bene e spero che i Lupi facciano un bel campionato”

Lasciatoci alle spalle il turno infrasettimanale che ha visto il Cosenza pareggiare 0-0 al Massimino di Catania contro la formazione rossoazzurra di casa nel recupero della seconda giornata di campionato, CosenzaChannel si proietta già al prossimo turno di campionato. Di fatto ,domenica 11 Ottobre, al San Vito sarà ospite la Casertana dell’ex, mai dimenticato, Gianluca De Angelis.

Cresciuto calcisticamente nel Parma degli anni d’oro, l’attaccante campano ha giocato in riva al Crati dal 2013 al 2015 diventando beniamino e capitano della tifoseria rossoblù riuscendo ad alzare la Coppa Italia Lega Pro nel cielo cosentino lo scorso 22 aprile. Oggi, fa le fortune della Casertana contribuendo a suon di gol al momentaneo primato della squadra campana.

Intervistato dai microfoni di CosenzaChannel, ci racconta le sue sensazioni sul ritorno da avversario al San Vito-Gigi Marulla.

Bell’inizio di campionato della Casertana, se lo aspettava?
Stiamo lavorando molto bene, di certo non me l’aspettavo, ma per come stiamo giocando e per come stiamo affrontando le partite ce o meritiamo.

Dove volete arrivare?
Sicuramente il primo obiettivo è una salvezza tranquilla. Una volta che arriviamo a 40/41 punti vedremo se si può fare qualcosa di più. Ma ripeto, la prima cosa è la salvezza.

Con quali pretese affronterete il match di domenica al San Vito?
Sappiamo che affrontiamo una squadra forte. Tutti sappiamo che il Cosenza è un’ottima squadra. Noi vogliamo continuare a fare bene e cercare di portare a casa un risultato positivo. Cercheremo di imporre il nostro gioco per fare bene. Vogliamo continuare su questa scia ma siamo altrettanto consapevoli che incontriamo una squadra forte.

Si aspettava un rinnovo la scorsa estate?
Devo premettere che mi sono lasciato bene con tutti. Dirigenza, tecnico, compagni nessuno escluso. Ma il calcio è questo. Le scelte societarie sono ricadute su altri calciatori. Ora indosso una casacca altrettanto importante come quella della Casertana. In città si vive di calcio e quindi ora mi auguro di fare molto bene con questa maglia.

Come vede il campionato del Cosenza?
Secondo me è una bella squadra. Ha l’ossatura importante dell’anno scorso e penso che la dirigenza ha lavorato molto bene nel mercato. Ripeto è un’ottima squadra.

Che giudizio da al reparto offensivo del Cosenza?
Non li conosco personalmente ma sono sicuro che sono tutti uomini di valore. I vari Arrighini, La Mantia e Raimondi hanno sempre fatto bene gli anni passati e non vedo perchè non debbano farlo a Cosenza. Hanno solo bisogno di tempo

Un appello/dichiarazione ai tifosi?
Non nascondo che per me è una partita particolare. Mi sono trovato troppo bene a Cosenza, ho tanti amici e sono stato trattato nel migliore dei modi. Mi auguro che il Cosenza faccia bene. Ho vinto li e non posso che augurare il meglio per questa piazze e per questi tifosi. È normale che domenica darò tutto per vincere ma in caso di marcatura non penso proprio di esultare. (Francesco Pellicori)

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it