Tutte 728×90
Tutte 728×90

Romaniello a Co.Ch: “Casertana, occhio ad Arrighini. L’entusiasmo ci piace, ma l’obiettivo resta la salvezza”

Romaniello a Co.Ch: “Casertana, occhio ad Arrighini. L’entusiasmo ci piace, ma l’obiettivo resta la salvezza”

L’allenatore dei campani ha parlato a Cosenza Channel. Difesa a tre confermata e problemi di abbondanza per la capolista che anche domenica, vuole continuare a stupire

Al San Vito – Gigi Marulla, per continuare a sognare. E’ questo il leit-motiv della Casertana e di mister Nicola Romaniello. La squadra campana, dopo 5 giornate di campionato, è sorprendentemente prima in classifica. Domenica la sfida di Cosenza per provare a proseguire il percorso intrapreso. Il tecnico campano ne ha parlato in esclusiva ai microfoni di Cosenza Channel: “Quella di Cosenza sarà una partita difficilissima. Noi vogliamo continuare a fare bene, ma contro i rossoblù non sarà facile. Come sta la squadra? Bene. Ci stiamo allenando alla grande e siamo pronti, ma la gara del San Vito – Gigi Marulla, presenta davvero tante insidie. A cominciare da Arrighini, un grandissimo attaccante. L’ho già affrontato quando io ero all’Aversa Normanna e lui al Pontedera e già lì mi fece una grandissima impressione. Dovremmo tenere tutta la partita gli occhi apertissimi. Occhio però anche a Statella, che quando sta bene, fa la differenza”. Sotto il punto di vista tattico, sarà ancora difesa a 3: “Si, non cambieremo molto tatticamente in confronto alle ultime partite. L’unico problema è quello dell’abbondanza, visto che tranne Diakitè, sono tutti recuperati ed arruolabili per Cosenza. Dispiace lasciare fuori chi si allena con professionalità e costanza tutti i giorni. Meriterebbero tutti di giocare. Ad un allenatore fa certamente piacere avere questi problemi, ma allo stesso tempo dispiace”. I risultati per ora danno ragione a Romaniello, che però vola basso: “L’obiettivo resta comunque quello di quest’estate ovvero la salvezza. Fa piacere l’entusiasmo che si sta creando intorno alla squadra, ma bisogna rimanere con i piedi per terra”.  Ma, inutile negarlo, a Caserta si respira un euforia crescente tra la tifoseria: “Quando siamo partiti quest’estate con una squadra rivoluzionata e fatta di tanti ragazzi, qualcuno ha giustamente un pò storto il naso. Sono felice che con il gioco ed i risultati, si stiano piano piano riavvicinando tanti tifosi alla Casertana”. Appuntamento a domenica allora. La Casertana c’è e vuole continuare a stupire. (Alessandro Storino)

Related posts