Tutte 728×90
Tutte 728×90

Zavettieri: “Togliamoci le scorie psicologiche col Cosenza”

Zavettieri: “Togliamoci le scorie psicologiche col Cosenza”

Il nuovo tecnico della Juve Stabia: “Chiedo ai tifosi di starci vicino a partire dalla partita con i Lupi. Non so ancora se punterò sul 3-4-3, sono solito organizzare le mie squadre anche sulla base sulle caratteristiche degli avversari. “.

“Voglio ringraziare la società per la fiducia che hanno conferito in me. Ciullo paga colpe non sue”. Esordisce così, il neo tecnico della Juve Stabia, Nunzio Zavettieri, durante la sua conferenza di presentazione, ringraziando mister Salvatore Ciullo, sollevato dall’incarico dopo la cocente sconfitta di Martina Franca. “Spero sia il punto più basso che la squadra affronta in questo campionato. Da me non sentirete mai la parola alibi, dobbiamo dare il massimo. La squadra dovrà ragionare come me”. In questo momento manca alla squadra un fattore psicologico, che ha portato le Vespe in questa situazione di classifica deficitaria: “Voglio interiorizzare la cultura stabiese all’interno della squadra, loro devono onorare la maglia. Penso esclusivamente a lavorare, perchè solo così possiamo risollevarci. Conosco alcuni giocatori, abbiamo calciatori importanti che possono dare tanto”. Zavettieri, nel corso della sua carriera in panchina è ricordato insieme al collega Alberti, di un vero miracolo sportivo, portando il Bari, sull’orlo del fallimento, alla semifinale dei playoff persa con il Latina. “A Bari, a campionato finito dissi ai calciatori che quello che era accaduto era un qualcosa di magico”. Conclude infine invitando i tifosi stabiesi a star vicino alla squadra in questo momento difficoltoso: “Per me conta solo la partita successiva. Chiedo ai tifosi di starci vicino a partire dalla partita con il Cosenza. Mi auguro che il picco di autostima non vada più giù, da oggi a sabato penserò al Cosenza cercando di togliere qualche scoria psicologica. Non so ancora se contro il Cosenza punterò sul 3-4-3, sono solito organizzare le mie squadre anche sulla base sulle caratteristiche degli avversari.  La fiducia ai giovani? Per me un giovane, per essere impiegato deve sapersi allenare”. (resportweb)

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it