Tutte 728×90
Tutte 728×90

Anche il San Fili sbanca il Marca. Brutium Cosenza a picco (2-1)

Anche il San Fili sbanca il Marca. Brutium Cosenza a picco (2-1)

Decisiva una doppietta di Schiavello che rende inutile l’acuto di Spadafora a cui è stato annullato un gol per sospetta posizione di fuorigioco. Rossoblù penultimi con solo due punti in classifica.

Non dice bene alla Brutium Cosenza che adesso inizia ad avere una classifica sempre più preoccupante. Penultima con soli due punti, la formazione di Libero è già sotto-pressione a margine della quarta sconfitta stagionale in campionato. A violare il Marca è stato stavolta il San Fili a margine di un match rocambolesco. Fondamentale la doppietta di Schiavello. CRONACA. La partenza tuttavia è a tinte rossoblù. Spadafora, l’uomo più atteso tra i padroni di casa, buca Lorè, ma il signor Russo di Catanzaro ravvisa un fuorigioco e non convalida tra le proteste generali. La rabbia si acuisce poco dopo quando gli ospiti passano in vantaggio. Merito, come detto, di Schiavello che però ringrazia (e non poco) Pasqua. Il cross del compagno è perfetto e il bomber non si è fatto pregare a correggere in rete il traversone. I padroni di casa si riversano in avanti e trovano subito il pareggio. E’ ancora Spadafora ad esultare, stavolta senza che nessuno gli strozzi l’urlo in gola. L’azione si sviluppa grazie all’abilità di Scarlato che innesca abilmente il centravanti, lesto a ribadire in rete al secondo tentativo. Algieri alla mezzora è bravissimo a volare e a deviare una punizione di Repole, mentre al 37’ va in parità anche il contro dei gol annullati. Stavolta è Prete, che aveva incornato alla perfezione, girarsi e vedere la mano alzata del direttore di gara. Il San Fili nella ripresa sembra avere una marcia in più e ancora Prete e Repole, rispettivamente con una rasoiata e una punizione che tocca il legno, fanno sudare freddo alla Brutium Cosenza. Il colpo del ko è in canna e puntuale giunge all’ultimo assalto. Schiavello in slalom si beve la retroguardia dei Lupacchiotti e lascia partire un diagonale micidiale: è il 2-1 finale che inguaia Libero. Da segnalare l’espulsione di Scarlato per doppio giallo.

Il tabellino:
BRUTIUM COSENZA-SAN FILI 1-2
BRUTIUM COSENZA:  
Algieri; Scarlato G., Spinelli, Viteritti; Attanasio, Fiumara, Caruso, Basta (29’ st Arlotta); Scarlato S., Spadafora, Principato. In panchina: Gaudio, Trinni, Napolitano, Giudice, Cinelli. Allenatore: Libero.
SAN FILI: Lorè; Repole, Rossi, Rocca, Pasqua; Salerno (24’ pt Sidoti S.), De Cicco, Caruso (17’ st Avolio), Prete A.; Schiavello, Prete R. In panchina: De Marco, Bartolotta, Rende, Sidoti F., Muraca. Allenatore: Strangis.
ARBITRO: Russo di Catanzaro
MARCATORI: 13’ pt Schiavello (SF), 20’ pt Spadafora (B), 45’ st Schiavello (SF)
NOTE: Espulso Scarlato S. (B) per doppia ammonizione. Rec.: 2’ pt – 4’ st.

Risultati 6° giornata:
Luzzese-Filogaso 4-0; MKE-Cotronei 1-2; Promosport-Garibaldina 0-2; Botricello-Silana 2-1; Brutium Cosenza-San Fili 1-2; Cariati-Torretta 3-1; Amantea-Juvenilia 1-3; Corigliano-SoveratoDavoli 1-0
classifica:
Luzzese 16, Corigliano 17, Cotronei 14, Amantea, Cariati e Juvenilia 10, MKE 9, Filogaso, Promosport, Atl. Botricello e San Fili 8, Garibaldina 6, SoveratoDavoli 5, Torretta 4, Brutium Cosenza 2, Silana 1

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it