Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cosenza in campo “solo” nella ripresa. Negativo il dato dei primi tempi

Cosenza in campo “solo” nella ripresa. Negativo il dato dei primi tempi

I rossoblù nella speciale graduatoria sarebbero al penultimo posto soltanto prima del Matera. Segno che negli spogliatoi Roselli ha il suo bel da farsi per spronare i Lupi.

Il Cosenza è una squadra che finora ha impiegato più di un tempo ad uscire dal guscio per cercare di superare l’avversario. La rete realizzata da Criaco a Castellammare di Stabia con un gran fendente dal limite dell’area è stata la prima realizzata dai rossoblù prima del break. Mai nelle precedenti sei giornate, infatti, gli uomini di Giorgio Roselli avevano battuto il portiere avversario prima di rientrare dagli spogliatoi. All’esordio contro il Martina, nonostante una prestazione globalmente positiva di Arrighini e compagni, c’è voluta la zona-Cesarini e un’invenzione di Corsi per spedire La Mantia dagli undici metri. Discorso differente con l’Akragas: i siciliani al San Vito hanno tenuto in mano il pallino del gioco per gran parte della contesa, salvo concedere gli ultimi 25′ ai padroni di casa. Troppo poco per un attacco che ancora stenta a farsi valere. A Messina un solo tiro in porta e l’unica vera gara sbagliata dai calciatori silani: a nulla sarà valsa la ramanzina del trainer negli spogliatoi. A Catanzaro, invece, buona ripresa e puntuale centro di Arrighini. Peccato per l’1-1 finale, ma sono stati i secondi 45′ dare sensazioni positive. A Catania stessa situazione: assalto degli etnei con strenua resistenza della retroguardia del Lupi. Solo nel secondo tempo Raimondi ha sfiorato a margine di azioni personali il colpo grosso. La vittoria ottenuta con la Casertana è ancora viva nella mente dei supporter. Sotto nel primo tempo, le urla di Roselli nel ventre del San Vito hanno generato un cambio passo clamoroso. Migliore prestazione stagionale e 2-1 colto con merito. A Castellammare, come dicevamo, ecco una rete senza aspettare il the caldo. Ma è stata nuovamente la parte finale a dare l’impressione che il Cosenza abbia mezzi importanti a disposizione. Sempre che raggiunga un equilibrio tra i due tempi…

Related posts