Tutte 728×90
Tutte 728×90

Meluso: “Cosenza, bene così. Aspetto i gol di Arrighini e Raimondi”

Meluso: “Cosenza, bene così. Aspetto i gol di Arrighini e Raimondi”

Il ds manda messaggi ai suoi due attaccanti ed aggiunge: “Mi preoccuperebbe di più mostrare un bel calcio e poi, magari, non riuscire a vincere le partite”.

Dall’ultima tornata di penalizzazione è uscito indenne come al solito il club del presidente Guarascio. “Il Cosenza non mi meraviglia che non sia stato toccato dalla Covisoc: è una società seria – ha spiegato il direttore sportivo Mauro Meluso – Noi possiamo continuare a crescere a partire da sabato. L’ultima Lupa ci ha azzannato, ma era un’altra squadra e anche noi eravamo diversi. Con i rientri di Caccetta e Ciancio saremo più competitivi”. Il ds rossoblù dalle colonne di Gazzetta del Sud analizza poi il momento dei suoi ragazzi. “Credo che la qualità del calcio offerto dal Cosenza sia altissima perché funzionale ai nostri obiettivi. Mi preoccuperebbe di più mostrare un bel calcio e poi, magari, non riuscire a vincere le partite. Lo sfogo di Roselli, tuttavia è un episodio superato”. Ad ogni modo, è innegabile che ci siano dei problemi realizzativi. “Da giocatori come Arrighini e Raimondi è lecito attendersi qualcosa in più sotto questo profilo. Tuttavia, se il Cosenza è la miglior difesa lo deve anche al contributo offerto dagli altri reparti. Gli attaccanti, in particolar modo, lavorano tantissimo in fase di non possesso. Arrighini è un giocatore che sa spaccare le difese. Lo aspettiamo anche in zona gol”. Chiusura proiettata al mercato di gennaio. Sono già suonate sirene per alcuni calciatori ed altri andranno a scadenza. “Escludo che possa crearsi una situazione di incertezza. Abbiamo scelto una rosa corta anche per far sì che non ci fossero mal di pancia. Se potremo vedere presto Soprano e Ventre in campo? Con i giovani bisogna avere pazienza. Quando li abbiamo presi sapevamo che venivano da un campionato Primavera. L’impatto con un altro calcio impone un tempo indefinito. Fiordilino e Vutov hanno saputo farsi trovare pronti invece”.

Related posts