Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cosenza-Lupa Castelli Romani: l’avversario

Cosenza-Lupa Castelli Romani: l’avversario

Capitolini in difficoltà e con la peggior difesa del campionato. Galluzzo si affida al 4-2-3-1 ma mancheranno due titolari: Icardi e Volpe.

Occhio alla partita di domani. Quella contro la Lupa Castelli Romani, è una partita con mille insidie che il Cosenza deve essere bravo ad evitare. La prima è quella di sottovalutare una cosiddetta piccola. La Lupa Castelli è infatti al 16esimo posto in classifica. In trasferta ha raccolto soltanto un punto dei 6 conquistati in totali grazie al pareggio di Melfi. Bisogna vincere e, se possibile, provare anche a convincere.  Da evitare assolutamente gli errori commessi contro Catanzaro e Juve Stabia (anche se entrambe in trasferta). La Lupa Castelli, arriva al San Vito – Gigi Marulla in condizioni psicologiche e tecniche molto simili. Quando l’avversario è palesemente in difficoltà, bisogna dargli il colpo di grazia senza indugi. Quando il Cosenza ci riuscirà, diventerà una grande squadra. Riuscirci già domani, confermerebbe che il percorso intrapreso è quello giusto. Aldilà di qualsiasi critica al gioco di Roselli. Non fallire l’appuntamento con i tre punti domani, vorrà dire provare ad avvicinarsi ancora di più alle prime posizioni.
Dicevamo degli ospiti. La Lupa Castelli allenata dall’ex difensore Giorgio Galluzzo, ha soltanto un punto in più di Martina e Catanzaro appaiate all’ultimo posto. Nell’ultima partita ha pareggiato per 1-1 in casa contro l’Akragas. Per loro finora una vittoria, tre pareggi e ben cinque sconfitte. La squadra laziale ha la peggiore difesa del campionato con 15 gol subiti in 9 giornate. Il Presidente onorario è l’attuale portiere del Chelsea Marco Amelia che, quest’estate, si tesserò anche per la squadra nelle vesti di calciatore per poi svincolarsi l’ultimo giorno di mercato, proprio per sperare in qualche sistemazione migliore.  Singolare e curioso anche l’invito che proprio Amelia fece al suo ex compagno Mario Balotelli. Quando l’attaccante era ancora al Livepool, scaricato da tutto l’ambiente Reds ed ancora lontano dal ritorno al Milan, Amelia inviò una lettera social a Balotelli, nella quale gli proponeva di giocare sei mesi con la maglia della Lupa Castelli, in modo da ritrovare se stesso. Balotelli ringraziò ma, ovviamente, rifiutò la proposta che però fece il giro del mondo.
Lupa Castelli Romani, da non confondere con la Lupa Roma, altra squadra dell’hinterland romano, che gioca invece nel girone B di Lega Pro e che l’anno scorso, inserita nello stesso raggruppamento del Cosenza, inflisse ai rossoblù, due brucianti ko.
Per quanto riguarda la formazione, sono 20 in convocati degli amaranto-celesti. Mister Galluzzo sta giocando solitamente con il 4-2-3-1. Mancheranno i centrocampisti Icardi e Volpe, entrambi out per infortunio. La Lupa Castelli dovrebbe quindi giocare con Caio Secco in porta. I due terzini dovrebbero essere Rosato a destra e De Gol a sinistra. In mezzo alla difesa la coppia Petta Aquaro. I due mediani davanti la difesa dovrebbero essere l’ex milanista Strasser insieme a Ferrari, insidiato da Ricamato. I tre trequartisti dovrebbero essere Mancini a destra, Siclari a sinistra e Morbidelli al centro. In attacco l’ex romanista Scardina. (Alessandro Storino)

LUPA CASTELLI ROMANI (4-2-3-1): Caio Secco; Rosato, Petta, Aquaro, De Gol; Strasser, Ferrari; Mancini, Morbidelli, Siclari; Scardina. A disposizione: Tassi, Carta, Lucarini, Mazzei, Crescenzo, Ricamato, Mastropietro, Montesi, Roberti. Allenatore: Galluzzo

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it