Tutte 728×90
Tutte 728×90

Roselli: “Il Cosenza onorerà la Coppa Italia”

Roselli: “Il Cosenza onorerà la Coppa Italia”

Il tecnico: “L’idea è quella di far fare a Statella, Criaco, Fiordilino e Arrigoni solo un tempo ciascuno. Ma purtroppo si sa che quando pensi di fare dei cambi difficilmente poi ci riesci”.

La prima delle due sfide consecutive con il Lecce è alle porte, Giorgio Roselli  già espresso il suo pensiero dal sito ufficiale. “Cerchiamo di fare tutto il possibile per essere competitivi anche se abbiamo molti giocatori fuori. Caccetta, Raimondi, Blondett e La Mantia, Pinna che non è al meglio, Vutov in nazionale. Rientra Ciancio e ci saranno Soprano, Ventre e Arrighini. L’idea è quella di far fare a Statella, Criaco, Fiordilino e Arrigoni solo un tempo ciascuno. Ma purtroppo si sa che quando pensi di fare dei cambi difficilmente poi ci riesci. Ci teniamo alla Coppa, non dico tanto o poco… il giusto. Noi siamo una società seria che vuole onorare l’impegno senza esporre a grossi rischi i ragazzi. Non facciamo turn over, chi non c’è è perché non può esserci”. Come spesso accade sarà l’occasione per vedere all’opera alcuni elementi che finora non sono stati impiegati e magari individuare qualche soluzione alternativa interessante. “Più che idee si possono valutare in una partita vera alcuni ragazzi. Capire se Soprano e Ventre ad esempio sono affidabili,  se sono cresciuti come è successo a Vutov e Fiordilino. Li stiamo aspettando  e dopo quattro mesi speriamo che questo miglioramento ci sia già”. Organico diverso quello a disposizione del tecnico Braglia e qualche chance in più di far ruotare più elementi di esperienza, ma anche il Lecce in Coppa ha schierato qualche seconda linea. “Credo che già con il Matera a Lecce abbiano fatto giocare elementi che in campionato sono stati meno utilizzati, ma hanno una rosa diversa con meno ragazzi e più titolari. Potrebbero sulla carta essere più competitivi ma le partite bisogna giocarle. Poi vedremo. Finora hanno utilizzato il 3-5-2 e il 4-4-2 alternandoli anche nella stessa gara. Penso che lo farà anche domani. A Catanzaro hanno avuto sfortuna. Avevo letto dei loro precedenti e in effetti per come è andata per loro è davvero un campo stregato. Ci incontreremo due volte? Capita di quando c’è la coppa di mezzo. E’ particolare, vuol dire che ci conosceremo meglio”.

Related posts