Tutte 728×90
Tutte 728×90

Morrone inarrestabile. Serra Pedace steso con facilità (5-0)

Morrone inarrestabile. Serra Pedace steso con facilità (5-0)

Granata devastanti con Oliveto (doppietta), Magarò, Cribari e Manfedi. La formazione di De Lio è un rullo compressore che sembra non avere ostacoli.

Arriva la terza vittoria di fila per i ragazzi di mister De Lio, che si impongono sul difficile terreno di Serra Pedace con un perentorio 5-0. Prima del fischio d’inizio, come in tutti i campi d’Europa, si ascolta in rigoroso silenzio la marsigliese per commemorare le vittime dei recenti attentati a Parigi. Alle 14,30 il fischio d’inizio davanti ad una buona cornice di pubblico, ormai una costante quando gioca la Morrone. I granata si schierano con il collaudato 4-3-3 che sta diventando un vero e proprio marchio di fabbrica. Se c’era qualcosa da rimproverare alla quasi perfetta squadra vista fino ad ora in campionato, quella cosa era l’approccio alla gara, sbagliato nella prima trasferta a Dipignano. Questa volta nel primo tempo si è vista una squadra bella e spietata che ha regalato sprazzi di grande calcio. Al sesto minuto la Morrone è già avanti con la solita rete della “faina” Vincenzo Oliveto. Arrivato il vantaggio, l’undici guidato da mister De Lio non si accontenta come nella prima frazione della scorsa gara contro Savuto, il pressing è veemente e la squadra avversaria va palesemente in difficoltà, tanto da capitolare ancora al sedicesimo minuto, di fronte ad una vera e propria prodezza di Magarò, bravo nel piazzare la palla sotto il sette con un tiro a giro. I guai per il portiere di casa non sono finiti, al ventunesimo infatti, è ancora Oliveto a spingere la palla in rete dopo un bel dribbling in aria. Il Serra Pedace è frastornato, e il primo tempo si trascina avanti tra occasioni ospiti e possesso palla di ottima fattura, vista anche la non ottimale condizione del terreno di gioco appesantito dalla pioggia. Nella ripresa arrivano i cambi, e ancora una volta i nuovi entrati dimostrano la grande qualità della rosa granata. Al 58’ arriva la bella rete del giovane Cribari subentrato a Magarò. Il Serra Pedace prova a questo punto, con grande orgoglio e caparbietà, a trovare il gol della Bandiera, ma la buona prova della difesa granata guidata dall’ottimo Masottini evita il peggio. Nel finale da segnalare il ritorno al gol, su rigore, di bomber Renato Manfredi, che si è fatto trovare pronto con grande professionalità una volta chiamato in causa. La partita finisce tra gli applausi del pubblico presente e gli abbracci tra i protagonisti. Nota di merito per i ragazzi del Serra Pedace, che si sono dimostrati sportivi fino alla fine, lottando in maniera corretta senza lasciarsi andare a comportamenti guidati dalla frustrazione dovuta al pesante passivo. Ottima la prova dell’arbitro.

Related posts