Tutte 728×90
Tutte 728×90

Roselli: “A Benevento dura per tutti fare punti. Ma crediamo in noi stessi”

Roselli: “A Benevento dura per tutti fare punti. Ma crediamo in noi stessi”

Il tecnico del Cosenza: “Con due punti in meno saremmo sesti e non più una sorpresa. Stiamo raggiungendo una condizione fisica e mentale ideale per questa categoria”

Giorgio Roselli è alla vigilia di un’altra partita cruciale. Forse l’ennesimo test-verità per ciò che concerne il suo Cosenza. Di settimana in settimana si chiede ai tecnici avversari se i rossoblù siano o no una sorpresa del campionato: “Sorprendente è la Casertana prima con sette punti di vantaggio – dice il trainer umbro – Noi lo siamo anche perché siamo al terzo posto, ma con due punti in meno saremmo sesti e la sorpresa non ci sarebbe: è una cosa relativa”. L’autunno della Lega Pro è più caldo che mai, con una graduatoria ancora illeggibile. “Dopo 12 gare le posizioni occupate contano se ci sono punti di distacco, come appunto nel caso della Casertana che sta disputando un campionato straordinario. Alle sue spalle siamo raccolti tutti in un fazzoletto. A me in questo frangente interessa la crescita della squadra. Prendete Foggia e Lecce: stanno arrivando in alto dopo un avvio così-così. Le favorite alla vigilia erano note a tutte e oggi sono sempre le stesse di qualche mese fa. Lunedì sera, tuttavia, Foggia-Casertana sarà una partita fantastica che potrebbe indicare gerarchie più chiare”. All’orizzonte per il Cosenza c’è uno degli ostacoli più duri da superare. “Il Benevento lascia pochi punti agli avversari quando gioca al Vigorito, vanta un’intelaiatura rodata e sta migliorando settimana dopo settimana. Ad Ischia stra-meritava di vincere. Per noi e per chiunque altro sarà difficilissimo fare punti sul Sannio”. La fiducia di uscire indenni da una battaglia, però, è più viva che mai nonostante le non perfette condizioni di Criaco e La Mantia. “Il campo ha dato dimostrazione che abbiamo sì della lacune, ma anche che il gruppo crede molto nelle proprie qualità. Abbiamo trovato una condizione fisica e mentale ideale per questa categoria. C’è un grande affiatamento che ci sta portando a fare bene”.

Related posts