Tutte 728×90
Tutte 728×90

Benevento-Cosenza: le pagelle

Benevento-Cosenza: le pagelle

Ancora una prova molto quadrata dell’undici di Giorgio Roselli che non concede nulla ai sanniti. Pinna tra i migliori in difesa, per Raimondi prestazione al di sotto delle aspettative.

Un pareggio che probabilmente vale più del punto stesso. Ancora una volta, pur non centrando la prima vittoria in trasferta, il Cosenza ha dimostrato di non essere inferiore ad uno squadrone quale quello del Benevento. I Lupi hanno provato a vincerla la gara, specialmente nella prima parte di partita. Nella ripresa si è controllato il match senza soffrire più di tanto con Criaco (foto taddeo) che è uscito stremato. Per centrare il blitz, tuttavia, servono gol pesanti. (Antonio Clausi) 

PERINA: VOTO 6 Praticamente inoperoso per l’intera durata della partita. In due occasioni su dei tiro/cross però gli viene il sudore freddo.
CORSI: VOTO 6.5 Ciciretti e Mazzarani cercano spesso la sovrapposizione. Lui si fa aiutare da Criaco e ne esce bene non disdegnando di rilanciare le azioni. Fondamentale in una chiusura nella ripresa.
TEDESCHI: VOTO 6 Ordinato e tranquillo. Attento nei duelli aerei.
PINNA: VOTO 6.5 (il migliore) Spesso gioca d’anticipo e gli va bene. Sfrutta tutto il suo fisico nei contrasti per reggere botta alla qualità degli avversari. Fa un figurone.
CIANCIO: VOTO 6 Nel primo tempo Melara e Di Molfetta lo chiudono in una morsa e gli aiuti latitano. Si sapeva che avrebbe potuto soffrire, ma lo fa meno del previsto. Meglio nella ripresa in cui sbaglia un cross che poteva essere pericoloso.
CRIACO: VOTO 6 Ottimi spunti nel primo tempo e un tiro sbagliato. Nella ripresa cala pur dando il suo contributo.
ARRIGONI: VOTO 5.5 Ancora una volta impreciso nell’assistenza ai suoi compagni d’attacco. Meglio in fase di non possesso davanti alla difesa.
FIORDILINO: VOTO 6 Altra prestazione diligente. Va a prendere sempre il portatore di palla avversario, che sia De Falco o Cruciani. Dimostra di saper usare anche le maniere cattive e viene ammonito.
STATELLA: VOTO 6 Parte in maniera devastante inducendo Auteri a prendere le adeguate contromisure. Col passare del tempo però gli arrivano sempre meno palloni.
RAIMONDI: VOTO 5 (il peggiore) Calcia alto un buon pallone subito dopo il pronti-via, poi si incarta in alcune giocate troppo leziose che regalano palla agli avversari.
ARRIGHINI: VOTO 5.5 Non riceve un pallone giocabile che sia uno. Difficile giudicarlo con positività.
ROSELLI: VOTO 6.5 Ai suoi chiede di giocare palla a terra per mettere in difficoltà il Benevento. Il Cosenza ci riesce specialmente nel primo tempo. Passa al 4-3-3 nella ripresa e termina difendendo coi denti.

subentrati:
CACCETTA: VOTO 6 Dà freschezza al centrocampo, il suo rientro favorisce il cambio modulo.
GUERRIERA SV
VUTOV SV

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it