Tutte 728×90
Tutte 728×90

Roselli: “Il Cosenza ha fatto la partita per un’ora”

Roselli: “Il Cosenza ha fatto la partita per un’ora”

Il tecnico dei Lupi aggiunge: “Abbiamo peccato nell’ultimo passaggio o nel dribbling finale. Sono situazioni che continuiamo a creare, ma che non concretizziamo”.

Giorgio Roselli (foto taddeo) esce a testa alta anche dal Vigorito, dove il Cosenza ha conquistato un importantissimo punto sul campo del Benevento. “Finché abbiamo avuto le energie di fare la partita – ha detto il trainer dei Lupi – l’abbiamo fatta noi. Nel primo tempo anche con qualità. Questo discorso è valido per un’ora, mentre quando siamo calati abbiamo giocato nell’altro modo in cui ci si può esprimere: sulle ripartenze. Sono comunque molto soddisfatto di questo risultato”. Ad essere evidenziata dai numeri è ancora una volta la sterilità offensiva. “L’esplosività in zona gol non si migliora con il gioco, ma bisogna arrivare con lucidità là davanti. Anche nella ripresa ci siamo ritrovati tre o quattro volte in superiorità numerica, ma abbiamo peccato nell’ultimo passaggio o nel dribbling. Sono situazioni che continuiamo a creare, ma che non concretizziamo. Stesso discorso per il Benevento che ha disputato un buon match e che non ha segnato. Fare gol non è mai facile”. Il Cosenza ormai è una squadra che frequenta le zone che contano. “La posizione di alta classifica? Speravamo di disputare una buona stagione. Dopo la doppia trasferta di Catania e Catanzaro abbiamo iniziato davvero ad essere un buon gruppo e a potercela giocare con tutti. Siamo solo alla tredicesima di campionato e il cammino è lungo, ma ammetto che la sensazione è bella”. Chiusura dedicata al mercato. “Il presidente mi ha promesso tre grandi giocatori – scherza – ma non parlo di mercato. Io alleno i migliori calciatori a disposizione e non cambierei nessuno. A dire il contrario sarei scorretto e non penso di esserlo”.

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it