Tutte 728×90
Tutte 728×90

Primo allenamento per Cavallaro. Ansia per Criaco dopo uno scontro

Primo allenamento per Cavallaro. Ansia per Criaco dopo uno scontro

Il nuovo acquisto del Cosenza si è presentato ai compagni e si è messo a disposizione di Roselli. L’esterno è rientrato anzitempo negli spogliatoi.

Primo giorno per Giovanni Cavallaro da calciatore del Cosenza. Il calciatore palermitano si è messo a disposizione del tecnico e dei suoi compagni presentandosi all’interno dello spogliatoio. Dalle sue parole è emersa grande motivazione nell’affrontare una nuova avventura in una società divenuta di colpo ambiziosa. Uno scherzo del destino lo avrebbe messo subito contro la sua vecchia squadra, ma giocherà a partire dal 10 gennaio. Svelerà a Roselli, tuttavia, ogni segreto di De Zerbi e dei satanelli affinché i Lupi escano dallo Zaccheria con un risultato positivo. Oggi è l’unica cosa che conta. Nel frattempo, su di un Sanvitino al limite del praticabile a causa delle piogge che si sono abbattute sulla città, Tedeschi e compagni hanno cominciato con i soliti esercizi di natura fisica dopo aver osservato un minuto di silenzio con i tifosi in memoria di un sostenitore scomparso di recente. A margine è iniziata la partitella undici contro undici a cui hanno preso parte una serie di elementi della Berretti, ma non Cavallaro che è rientrato in palestra con Luigi Pincente. Sul rettangolo di gioco il trainer ha mischiato le carte, ma è chiaro che in Puglia sia ancora Raimondi il favorito per fungere da partner d’attacco di Arrighini. La Mantia e Vutov scalpitano, si sono alternati, ma hanno meno possibilità dell’ex fantasista del Venezia di partire dall’inizio. Durante la seconda parte del test, svolta a campo ridotto, da segnalare uno scontro di gioco da Criaco e Vutov: ha avuto la peggio l’ala reggina che è ricorso alle cure dei medici per una contusione sul ginocchio.

Related posts