Tutte 728×90
Tutte 728×90

Il Cosenza sotto l’albero trova un siluro di Corsi. Stesa anche l’Andria (1-0)

Il Cosenza sotto l’albero trova un siluro di Corsi. Stesa anche l’Andria (1-0)

Settima vittoria casalinga dei rossoblù che regolano i pugliesi con una prodezza del terzino. Arrighini e compagni nuovamente da soli al quarto posto in classifica.

Partita combattuta al Marulla, maschia, risolta da una prodezza individuale di Corsi. I rossoblù hanno avuto altre tre chance concrete per andare a segno legittimando così il successo che permette al Cosenza di tornare al quarto posto solitario in classifica. Sono Blondett e Raimondi ad aver vinto i ballottaggi con Pinna e Vutov, entrambi inizialmente in panchina. Il tecnico umbro sceglie di cambiare una sola pedina rispetto alla squadra che ha perso a Foggia, oltre ovviamente a Caccetta infortunato. Conferme per Arrighini in attacco e per i terzini Corsi-Ciancio. D’Angelo, invece, si affida al consueto 3-5-2 con gli uomini di esperienza Tartaglia, Stendardo e Cortellini a guidare un gruppo di validissimi giovani.
CRONACA.
1′ Partito. Primo pallone per l’Andria
3′ Strambelli ci prova dalla distanza, ma la palla termina fuori di molto.
6′ Statella rientra sul destro e lascia partire un tiro che Poluzzi controlla senza patemi.
12′ Azione del Cosenza tesa ad aggirare la retroguardia pugliese. Alla conclusione, di potenza, arriva Ciancio che sfiora la traversa.
16′ Andria vicina al gol. Cortellini crossa a rientrare, Strambelli arriva all’appuntamento con la palla e la gira verso Perina. Bravo il pipelet rossoblù a distendersi e dire di no.
18′ Traversa piena di Arrighini che chiude in un modo splendido un assist filtrante di Raimondi di prima.
25′ Eurogol di Angelo Corsi che con un bolide ad incrociare porta i Lupi in vantaggio. Lo stesso scaglia in rete una palla persa e recuperata in un amen.
31′ Contropiede micidiale del Cosenza 3 contro 1 con Arrighini, altruista, che mette Raimondi davanti al portiere. L’errore è da matita blu.
35′ La risposta dell’Andria è in un’azione prolungata, ma Matera in corsa non inquadra la porta dopo un batti e ribatti.
45′ Squadre negli spogliatoi senza recupero.
SECONDO TEMPO.
1′ Squadre in campo senza sostituzioni
2′ Doppia opportunità per i rossoblù: Arrighini trova l’opposizione di un difensore. Raimondi, sulla carambola conquista solo un corner.
3′ Sul corner, Raimondi da due passi non impatta di testa e vanifica l’occasione.
6′ Primo cambio per D’Angelo: dentro Kristo per Matera. Si passa al 3-4-1-2.
15′ Finisce la partita di Raimondi. Entra Vutov.
17′ Criaco si accentra e calcia in porta trovando Poluzzi pronto.
19′ Dentro Garcia per Strambelli nell’Andria: il fantasista si è stirato.
20′ Arrighini calcia alto su una buona imbucata di Criaco.
31′ Cortellini crossa, Kristo incorna: palla alta.
33′ Esce Statella. Dentro Pinna. Cosenza con il 5-3-2.
41′ Ultimo cambio per D’Angelo: Bangoura rileva Tartaglia.
43′ Ultimo cambio pure per Roselli. C’è Guerriera per Arrighini che lascia il terreno con i crampi.
45′ Concessi 5′ di recupero
45’+1 Corridoio di Arrigoni per Guerriera che incredibilmente calcia in bocca a Paluzzi.
45’+2 Pinna provvidenziale su Grandolfo salva il Cosenza.

 

Il tabellino:
COSENZA (4-4-2): Perina; Corsi, Tedeschi, Blondett, Ciancio; Criaco, Arrigoni, Fiordilino, Statella (32′ st Pinna); Raimondi (15′ st Vutov), Arrighini (43′ st Guerriera). A disp.: Saracco, Puterio, Soprano, Minardi, Ventre. All.: Roselli
FIDELIS ANDRIA (3-5-2): Poluzzi; Aya, Stendardo, Ferrero; Tartaglia (41′ st Alhassa), Onescu, Bisoli, Matera (6′ st Kristo), Cortellini; Grandolfo, Strambelli (19′ st Garcia). In panchina: Cilli, Paterni, Piccinni, Vittiglio, Bangoura, Fissore. Allenatore: D’Angelo.
ARBITRO: Piscopo di Imperia
MARCATORI: 25′ pt Corsi (C)
NOTE: Spettatori circa 2000 con nutrita rappresentanza pugliese. Espulsi: -; Ammoniti: Matera (FA), Arrigoni (C), Kristo (FA), Bisoli (FA); Corner: 3-2; Recupero: 0′ pt-5′ st

Related posts