Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cosenza, in difesa obiettivo Gigli. Guerriera può partire per liberare un posto over

Cosenza, in difesa obiettivo Gigli. Guerriera può partire per liberare un posto over

– di Antonio Clausi –
Piace lo stopper della Fiorentina (ora a Lecce), così come Giorgione del Messina che però ha un biennale con i giallorossi. Il ’95 Fioretti della Vigor nel mirino per giugno.

Con la chiusura del 2015 e con la vittoria sull’Andria si è aperto il periodo che vedrà impegnato il Cosenza in almeno due operazioni finalizzate a migliorare la qualità dell’organico. La sessione invernale del calciomercato comincerà lunedì 4 gennaio e terminerà lunedì 1 febbraio 2016 alle ore 23. In più di quaranta giorni di tempo, acqua sotto i ponti ne scorrerà parecchia. Mauro Meluso è già operativo da settimane ed ha riallacciato i fili con colleghi, procuratori ed intermediari, figure chiave in ogni trattativa.
IN BILICO. Si parte da un dato di fatto: Giovanni Cavallaro (‘82) sarà l’over numero 15 in organico, per tesserarne altri pertanto c’è bisogno che qualcuno gli faccia spazio. La pedina meno utilizzata del previsto è Marco Guerriera (‘92): è lui l’indiziato principale che potrebbe decidere di cambiare casacca per garantirsi quella continuità di cui ha bisogno. I fischi riservati ad Andrea Raimondi (’90, contratto fino a giugno 2017) non sono passati inosservati, ma una sua cessione non è all’ordine del giorno. Qualora il Cosenza dovesse arrivare a tanto, lo sostituirà con un elemento che possa definirsi “big”. Faranno ritorno al Genoa Michael Ventre (‘96) e Marco Soprano (‘96).
OBIETTIVI. Via degli Stadi cerca da agosto un difensore centrale di piede mancino da affiancare a Tedeschi. L’idea è quella di prendere un giovane di grande prospettiva o un elemento navigato per riservare il posto di under nella zona nevralgica del campo. Il nome evidenziato col pennarello rosso è Nicolò Gigli (‘96). Si tratta dello stopper più promettente della Fiorentina Primavera girato in prestito al Lecce. Ha iniziato da titolare la stagione, ma con l’avvento di Braglia in panchina le cose sono cambiate. Il nuovo allenatore ha preferito puntare su una retroguardia esperta e Gigli non ha avuto più spazio. Su di lui c’è anche il Brescia di Castagnini, ma i Lupi spingono per il sì della Fiorentina, sempre ammesso che vada via dal Salento. Il discorso legato al difensore si intreccia, gioco-forza, con quello del centrocampista. L’infortunio di Caccetta ha complicato i piani di Meluso: per capire come intervenire si aspetterà l’esito di una serie di esami a cui si sottoporrà il capitano. Se i tempi di recupero dovessero essere troppo lunghi (da tre mesi in su, ndr), Roselli avrà un rinforzo anche in mediana. Piace Carmine Giorgione (‘91) del Messina, legato ai giallorossi da un biennale, con cui già in estate ci fu un piccolo flirt. Chiusura dedicata all’attacco, ma in chiave futura per la stagione 2016-2017. A Meluso piace fin dai tempi del Lanciano il giovane Simone Fioretti (‘95) in forza alla Vigor Lamezia. Sta facendo molto bene in un contesto difficile: potrebbe meritarsi il Cosenza e il ds lo sa.

Related posts